sabato 4 Luglio 2020

CASTELLAMONTE – Il Consigliere Alberto Pautasso spiega le ragioni della sua scelta

In una nota inviata ai media, un excursus sul mandato

CASTELLAMONTE – Riceviamo dal Consigliere Alberto Pautasso, e pubblichiamo integralmente:

Castellamonte Consiglio Comunale 29 11 2019 1

Dopo aver esercitato democraticamente il mio diritto di voto in Consiglio comunale che ha portato alla sfiducia della maggioranza sono stato messo alla gogna e tacciato come persona irresponsabile e depositario di tutti i mali di Castellamonte. Trovo più che mai doveroso rendere pubbliche le ragioni che mi hanno portato a tale scelta.

È altresì necessario come preambolo presentarmi a Voi affinchè Vi sia di aiuto per comprendere meglio:

abito a Castellamonte, sono felicemente sposato, sono di religione cristiana e cerco quanto possibile di frequentare la Chiesa; ho la fortuna di avere un lavoro per il quale mi sento realizzato e che impegna molto del mio tempo in viaggi in Italia ed all’estero.

coferlungomobili brunassopaonessabannerlungonuovo

Nel 2017 sono stato contattato dal gruppo Diversamente Castellamonte per far parte di una lista civica e sottolineo civica in quanto ritengo più che mai opportuno che una valida compagine amministrativa debba più che mai contare su competenze. Accettai con tutti i dubbi e le certezze che si hanno quando si fanno scelte che nel bene o nel male impatteranno sulla vita.

Ebbene ho messo a disposizione le mie competenze che, avendo ahimè già raggiunto la soglia di 52 anni, si potevano riassumere in sport, professione soprattutto in ambito energetico, ma soprattutto ho messo a disposizione il mio poco tempo libero e sacrificato la Famiglia, un po’ come fanno i volontari delle varie associazioni. Ma di sicuro non è stato da me vissuto come un sacrificio in quanto il fine ultimo è sempre stato cercare di fare qualcosa di bello ma soprattutto utile per Castellamonte ed in primis per i Castellamontesi.

Ho potuto ricoprire la carica di consigliere comunale in seguito alle dimissioni da parte di Roberta Bersano in quanto primo escluso in termini di voti nella lista Diversamente Castellamonte e sono stato investito da parte del Sindaco delle seguenti deleghe: Sport, Rapporti con la Smat, Attività produttive, Illuminazione pubblica, Organizzazione del personale, Patrimonio, Protezione Civile, Unione montana Valle Sacra.

originalvenariabannerpirccCAMPAGNA AMICA BANNER 730

E’ necessario anche precisare che per la carica di consigliere comunale non si ha diritto ad alcun emolumento eccezion fatta per i gettoni di presenza ai quali ho rinunciato affinchè rimanessero nelle casse comunali.

Le attività da me svolte sono state le seguenti:

-3 edizioni di Cammin’Arte, tutte comunque volte ad aiutare economicamente le Associazioni che si prodigano sul territorio (Dame di S. Vincenzo, Hospice di Salerano, Parkinsoniani del Canavese)

– il rilancio del Palio Sportivo dei Rioni memorial Davide Antonino esempio di aggregazione in nome dello sport.

– La sostituzione dei corpi illuminanti con nuovi a tipologia led della palestra “Cresto” che hanno permesso di ridurre il consumo energetico e migliorato il grado di illuminamento permettendo di ottenere l’omologazione alle gare di volley femminile serie D.

– La sostituzione dei corpi illuminanti con nuovi a tipologia led del palazzetto San Bernardo permettendo un abbattimento dei consumi vicino al 50%.

– La sostituzione dei corpi illuminanti con nuovi a tipologia led del campo di calcio “Cogliati” che erano ormai ridotti a lumicini. Anche in questo caso si permetterà un abbattimento dei consumi vicino al 50%

– Aver dato vita al progetto di recupero dell’area verde adiacente il parcheggio delle poste che prevede l’installazione di attrezzi fissi per eseguire esercizi all’aperto e la realizzazione di un campo da basket aperto a tutti. Il progetto è stato presentato in un bando G.A.L. che prevede il 90% del finanziamento dell’intera opera a fondo perduto. In prima istanza il progetto è risultato secondo escluso, ma pare ci siano ottime probabilità che venga finanziato nel 2020.

fuorirottabanner1050 jpegurbanlungobannercortinalungo2

Unitamente all’assessore Chiara Faletto la progettazione ed il rientro della Polizia Municipale nel Palazzo Comunale affinchè fosse possibile realizzare la nuova sede didattica come richiesto da Proveditorato presso la scuola Cresto con un contenuto esborso.

– Rifacimento e potenziamento dell’unità centrale del sistema di videosorveglianza, installazione di nuove telecamere presso punti critici della Città ed installazione di sistema controllo accessi presso il semaforo sito al fondo di via Giraudo. (l’installazione del tutto è attualmente in corso).

Da come si può evincere la mie attività, ovviamente coadiuvato ed aiutato da Amici che non smetterò mai di ringraziare, sono state volte tutte ai Cittadini, all’aggregazione, alla beneficienza, alla sicurezza (telecamere), agli investimenti mirati ad un miglioramento oggettivo della situazione in ogni caso legati ad un ritorno negli anni relativamente ad una bolletta elettrica decisamente più leggera.

Col passare del tempo, data la scarsità di risorse da destinare agli investimenti, la mia attenzione si è focalizzata sui maggiori capitoli di spesa con la speranza di poterli ridurre e così ho iniziato a farmi ed a fare diverse domande per le quali sono diventato un consigliere “scomodo”.

Non appena emersa la gravità e le prospettive economiche causate dall’emergenza Covid19 ho messo in stand-by le attenzioni riservate ad alcune deleghe per concentrarmi su quella relativa la Protezione Civile ovvero la sicurezza e la salute dei Cittadini. Mi sono altresì prefissato l’obbiettivo di valutare attentamente quali fossero le soluzioni più veloci e soddisfacenti per aiutare finanziariamente i Cittadini, le partite IVA e le imprese.

Il mio apporto in entrambi gli ambiti non è stato apprezzato e condiviso aumentando così le tensioni e le acredini già presenti all’interno della maggioranza. In relazione alla Protezione Civile avevo proposto (consultandomi con Forze dell’ordine locali, Croce Rossa ed alcuni Medici di base) di chiudere anche i mercati dei generi alimentari all’aperto che si tengo il lunedì ed il venerdì consultando ed ottenendo parere positivo anche dalla minoranza. La proposta era stata fatta a tutela della salute dei Cittadini per ridurre le possibilità di assembramento ed inoltre non mettere a rischio la salute di chi avrebbe poi dovuto vigilare e predisporre le aree mercatali (Polizia Municipale, Forze dell’ordine e Cantonieri). In merito all’aspetto finanziario ho in prima luogo ritenuto necessario rinunciare al futuro mutuo per il rifacimento degli spogliatoi del campo da baseball, all’ investimento sul Palazzetto San Bernardo che avrebbe permesso di accedere alle locali società di basket e pallavolo e tramite l’acquisto di adeguata copertura la possibilità di realizzare manifestazioni cittadine che esulano dallo sport. L’obbiettivo era convogliare il più possibile risorse finanziarie in aiuto alla popolazione. Ho anche caldeggiato i miei colleghi amministratori affinchè facessero alcune rinunce (es. cancellazione in toto della Mostra della Ceramica per poi farla in grande stile l’anno venturo – ovviamente con le coperture economiche). Ho sostenuto la possibilità di rinegoziare i mutui con la consapevolezza di un eventuale onere indignandomi che nessuno oltre me si ponesse la domanda di quanto sarebbe costata tale operazione. Di fronte alla comunicazione del responsabile del settore finanziario del comune dalla quale emergeva che per rinegoziare tutti i mutui e liberare 240.000€ per usi impellenti se ne sarebbero dovuti spendere nei prossimi anni circa 750.000€, dissentivo totalmente e constatavo con quanta leggerezza si sarebbe scelta tale via indebitando oltremodo i Cittadini. Anche le proposta modificata e presentata in Consiglio Comunale ha avuto mio parere contrario in quanto per liberare circa 80.000€ se ne sarebbero dovuti spendere 280.000€.

BANNER ONLIVE JPEG

L’esperienza effettuata in ambito amministrativo mi ha insegnato più che mai che per essere un buon amministratore è necessario essere seri, coerenti con i giusti valori che contemplano il rispetto delle persone ed il rispetto delle regole, è necessario condividere il proprio operato, è necessario saper programmare con le dovute competenze, è necessario saper ascoltare i consigli soprattutto quelli che arrivano dai funzionari comunali (che approfitto per ringraziare per la professionalità e l’aiuto che mi hanno sempre dato), è necessario non continuare a fare promesse irrealizzabili ai Cittadini, è necessario riuscire ad amministrare come un buon padre di famiglia soprattutto tenendo conto dell’aspetto finanziario cercando di non indebitare le generazioni future…….. è necessario stare con i piedi per terra perché la vita non è fatta di social.”

regioneaprile
cortinalocandmaggio2cofer1fuorirottaloc1Locandinabrunasso1paonessalocandinaOriginal Marinescortinamaggio2
- Advertisement -