venerdì 7 Maggio 2021

CUORGNÈ – Possibilità di effettuare i test sierologici rapidi per i commercianti e i cittadini

L'idea è nata da alcuni commercianti messi a riposo forzato dal Covid 19

CUORGNÈ – Anche a Cuorgnè nei prossimi giorni sarà possibile effettuare test sierologici di tipo rapido.

Da una idea di un paio di commercianti messi a riposo dal Covid 19 scaturisce l’intenzione di far fare a tutti i commercianti che vogliono partecipare il test sierologici, coinvolgendo l’assessore Carmelo Russo e il Consigliere Regionale Mauro Fava.
“Si è cercato un centro medico – dichiarano i commercianti – che potesse farlo in sicurezza e rapidamente con la collaborazione dell’assessore Russo si è trovato un ottimo accordo con il centro disponibile alle nostre richieste.”

“Ho accolto con soddisfazione questa segnalazione – commenta l’Assessore Carmelo Russo che proprio nell’ambito delle iniziative che si stanno mettendo in atto nel progetto “10082 – Ripartiamo Insieme – che mi è stata fatta da un operatore commerciale cittadino, a giorni fortunatamente pur tra mille problematiche da affrontare riapriranno le attività commerciali, credo che questo strumento possa in qualche modo dare l’opportunità a tutti di sentirsi un tantino più sicuri.”

Russo ha chiesto all’operatore cittadino la possibilità di applicare uno sconto ai commercianti cittadini che si recheranno ad eseguire il test, richiesta che è stata prontamente accolta.
“E’ a mio giudizio una opportunità per aggiungere un ulteriore tassello alla sicurezza degli operatori economici e dei cittadini in generale, – conclude l’Assessore plaudendo a questa ultima iniziativa privata utile per tutta la cittadinanza che sarà disponibile a partire dal 23 maggio – come amministrazione ci si sta attivando con gli uffici preposti e con la collaborazione delle diverse attività economiche che ancora una volta ringrazio per lo spirito di collaborazione, su diversi fronti non da ultimo quello della mobilità, garantendo si un distanziamento sociale ma cercando di consentire per quanto possibile una mobilità pedonale sicura.”

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img