martedì 20 Aprile 2021

PIEMONTE – Nursind: “No alle prese in giro sui bonus al personale sanitario

“Si vogliono utilizzare i soldi destinati al pagamento degli straordinari”

PIEMONTE – Sul bonus in arrivo in busta paga al personale sanitario, Nursind Piemonte commenta che è una presa in giro.

“La Regione Piemonte – dichiara Francesco Coppolella, Segretario Nursind Piemonte – vuole premiare gli infermieri con i soldi che lo stato ha messo a disposizione attraverso il D.L. 18/2020 per remunerare il lavoro straordinario. Vuole premiarci con soldi che sono già nostri e che servono a vedersi riconosciuto almeno il diritto alla retribuzione delle ore lavorate in regime di straordinario.
Faccia il Piemonte come alcune altre Regioni se vuole premiare il personale sanitario, utilizzi fondi regionali, perché quei 18 milioni ci servono per il riconoscimento di un diritto, quello di vedersi riconosciute almeno le ore lavorate.”

E conclude: “Fino ad oggi solo ringraziamenti e pochi fatti, evitiamo almeno prese in giro.
Gli infermieri non chiedono elemosine e se un bonus ci dovrà essere che non sia inferiore ai 1000 euro e che sia superiore per i più esposti, senza dimenticare che si è ammalato o è stato in isolamento.”

Leggi anche...

spot_img