martedì 1 Dicembre 2020

Ranieri “Se si riprendera’ sara’ un campionato falsato”

ROMA  – “Se si riprendera’, credo che questo troncone di campionato possa stravolgere i risultati tecnici, perche’ dopo un mese o piu’ di inattivita’, sicuramente ci sara’ chi partira’ meglio e chi peggio. Per me sara’ sempre un campionato falsato perche’ non c’e’ stata la regolarita’ consueta. Poi credo che sia anche giusto che ognuno si giochi il campionato per vincerlo o per la salvezza sul campo”. Cosi’ Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria a “Radio anch’io” dice la sua sulla possibile ripresa del campionato e sulla sua validita’ dopo una lunga sosta per colpa della pandemia di coronavirus Covid-19. “Non so se sara’ possibile riprendere l’attivita’ a maggio o giugno. I medici devono prendersi le loro responsabilita’. Capire se si puo’ ricominciare o no. Il calciatore e’ come una macchina di Formula 1 che va sempre al massimo. E bisogna capire se bastera’ un mese di preparazione per andare a giocare tre partite a settimana. Io dico se ci fate ripartire saranno necessarie delle precauzioni e se si dovranno giocare tre partite a settimana che si facciano almeno cinque cambi a partita per fare recupera meglio i giocatori e portare al massimo anche quei giocatori che sono stati colpiti dal coronavirus. Ho letto che Inghilterra si vuole fare cosi’ e mi sembra una cosa giusta”. Sulla possibilita’ di finire il campionato nel prossimo anno solare considerando che il prossimo mondiale si giochera’ in inverno, come proposto da Adriano Galliani, il tecnico blucerchiato dice: “Non la vedo come una cosa sbagliata. Se Adriano Galliani da grande dirigente qual e’ ha detto una cosa del genere vuole dire che ha ponderato e visto tutte le possibilita’”. “E riprendere a gennaio 2021 vorrebbe anche dire avere sei mesi per finire il campionato ma anche avere piu’ tempo per trovare il vaccino che permetterebbe a tutti di tornare alla vita normale e concludere il campionato”.
(ITALPRESS).
Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

Il Napoli omaggia Maradona e batte 2-0 il Rijeka

NAPOLI  - Una vittoria per mettere un'ipoteca sulla qualificazione e soprattutto per omaggiare Diego Armando Maradona. Al 'San Paolò, che verrà presto rinominato in...

Cluj battuto, Roma ai sedicesimi di Europa League

CLUJ-NAPOCA (ROMANIA)  - Nella nebbia della Transilvania, la Roma batte il Cluj per 2-0 con un autogol e un rigore di Veretout. La formazione...

Castillejo non basta, il Milan pareggia a Lille in Europa League

LILLE (FRANCIA) - Il Milan non va oltre l'1-1 contro il Lille e rimane al secondo posto nel gruppo H dietro ai francesi. Castillejo...

Amendola “Nessun ritardo sul Recovery Plan italiano”

ROMA  - Il Governo presenterà a Bruxelles il Recovery plan italiano "a inizio 2021, come già indicato. Dunque appena dopo la pubblicazione del regolamento...

Berlusconi “Collaboriamo con il Governo se garantisce gli autonomi”

ROMA  - "Non ci possono essere due Italie, una che si salva, l'altra - quella del lavoro autonomo - che deve cavarsela da sola,...

Ultime News

CANAVESE – Dal 1 dicembre prove di carico statiche e dinamiche sui ponti

CANAVESE - Domani, martedì 1 dicembre, prenderanno il via le prove di carico statiche e dinamiche programmate nei Piani di controlli e monitoraggi predisposti...

PIEMONTE – Il consigliere regionale canavesano Mauro Fava sull’ingresso in zona arancione

PIEMONTE - Con gli ultimi provvedimenti del Governo, il Piemonte è passato da zona rossa a zona arancione, riducendo quindi il livello di allerta...

VENARIA REALE – La Giunta ha approvato una serie di lavori in città

VENARIA REALE - Su proposta dell'assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Di Bella, la Giunta comunale presieduta dal sindaco Fabio Giulivi, nella seduta del 16...

VALLO TORINESE – Salvata una femmina di capriolo caduta in una cisterna per l’irrigazione (FOTO)

VALLO TORINESE - Salvataggio a buon fine nel pomeriggio di domenica 29 novembre per una femmina di capriolo che era caduta in una cisterna...

TORINO – “Delivery” della droga, arrestati due pusher di 18 e 35 anni (VIDEO)

TORINO - “Delivery” della droga. Per evitare le multe ai loro clienti e soprattutto per non perderli, consegnavano la droga a domicilio. Due pusher...