lunedì 19 Aprile 2021

CANAVESE – Coronavirus: cambia la metodologia dei dati e Bosconero si ritrova con 88 positivi

Prima il numero considerava i residenti, ora l'Unità di Crisi della Regione Piemonte, conta i domiciliati positivi

CANAVESE – È cambiata la metodologia dei dati circa i contagi di Covid-19, forniti dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, e, di conseguenza, anche i numeri.

Si naviga nel caos. Fino a ieri, i dati forniti comune per comune contemplavano i residenti (non necessariamente domiciliati), pertanto erano conteggiate persone residenti in un dato comune che magari non ci mettevano piede da tempo, come ad esempio il caso di Alpette: residente, non domiciliato, che non si recava in paese da anni).
Conteggiando però i residenti diventava difficile comprendere in numero dei contagi di un comune o di un territorio e individuare eventuali focolai. Per avere un quadro reale delle persone positive in un dato comune, è necessario conteggiare i domiciliati, ovvero coloro che sono fisicamente presenti su quel comune.

Da oggi ci siamo adeguati anche noi, e nella nostra tabella riepilogativa (“CANAVESE – Il quadro riepilogativo dei contagi comune per comune”), abbiamo inserito i dati aggiornati ad oggi dei positivi domiciliati. In alcuni comuni la differenza è minima, in altri è più elevata.

In alcuni i dati sono diminuiti, in altri addirittura aumentati come ad esempio a Bosconero, dove se ne contavano 46, mentre ora sono 88. Semplicemente perchè gli ospiti e gli operatori della Casa di Riposo che sono positivi, (e non bosconeresi) prima venivano conteggiati nei numeri dei loro comuni di residenza, mentre di fatto si trovano fisicamente a Bosconero, quindi, ora, rientrano tra i domiciliati.

Stessa cosa per Brandizzo, che è passato da 36 a 74. E ancora Borgaro che è passato da 30 a 50. Scesa invece la situazione a Rivarolo Canavese da 67 a 58, poiché 9 sono residenti a Rivarolo ma non ci sono fisicamente.

Si spera che questo nuovo metodo di mappatura deciso dall’Unità di Crisi, possa fare un po’ di chiarezza sulla diffusione effettivo del virus in Canavese.

Leggi anche...

spot_img