spot_img
venerdì 17 Settembre 2021
venerdì, Settembre 17, 2021

PIEMONTE – Covid-19, Segreterie sindacali: “Chiediamo delle misure per i trasporti GTT

“Sono state inserite delle turnazioni per i conducenti Urbano ed Extraurbano non rispettose di nessuna delle indicazioni prescritte dal protocollo condiviso”

PIEMONTE – Le Segreterie sindacali di Filt Cgil – Fit Cisl – Uiltrasporti – Faisa Cisal – Ugl – Fast Confsal, chiedono che vengano presi quanto prima provvedimenti sulla gestione TPL in Gtt, nel rispetto del “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”.

“Il settore del TPL locale è strategico per questo è necessario che l’azienda e istituzioni adottino tutte le misure che possano limitare il diffondersi del contagio. – Dichiarano i Sindacati – I vari DPCM emanati prevedono che le Aziende adottino specifici protocolli di sicurezza per coloro che dovranno continuare a lavorare. In GTT è stato condiviso un protocollo con le OO.SS in data 13 marzo 2020 che recepisce le indicazioni del DPCM del 12 marzo 2020.

Il protocollo contiene misure che seguono la logica della precauzione e seguono e attuano le prescrizioni del legislatore e le indicazioni dell’Autorità sanitaria.

Tali indicazioni non trovano attuazione in GTT, nello specifico vengono disattese quotidianamente anche dopo la stesura del verbale di sicurezza anti contagio covid-19 sottoscritto il 13 marzo 2020, non essendo ancora disponibile in quella data “il protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”.

Infatti dal 15 marzo e per i prossimi giorni, sono state inserite delle turnazioni per i conducenti Urbano ed Extraurbano non rispettose di nessuna delle indicazioni prescritte dal protocollo condiviso. I bus e tram escono alle prime luci del giorno e rientrano a notte fonda senza alcuna sanificazione cambiando più conducenti durante il giorno fino anche 3 o 4.

Chiediamo pertanto nel rispetto dei DPCM in vigore e del protocollo di cui sopra che vengano presi immediati provvedimenti sulla gestione del servizio TPL in GTT.

– I mezzi devono entrare ed uscire dai depositi ad ogni turno di lavoro in modo da offrire una sanificazione ad ogni cambio di autista (luogo di lavoro).

– I mezzi devono entrare ed uscire dai depositi in modo tale che non vi sia accavallamento e contatti tra conducenti e permetta così facendo di non avere personale in giro per la città oltretutto non essendoci locali aperti per mangiare o per andare in bagno. inoltre questo permetterebbe di poter rientrare nelle abitazioni in tempi rapidi (contenimento).

– Occorre dotare tutto il personale Viaggiante di Kit personali per la disinfezione sanificazione e mascherine di protezione.

Le Segreterie pertanto chiedono alle Istituzioni in indirizzo e all’unità di Crisi Della Regione, Protezione Civile e ASL e GTT il massimo impegno per ottemperare a queste richieste per riuscire a garantire un servizio essenziale e la tutela dei lavoratori del TPL fortemente esposti al contagio e diffusione del Virus Covid-19.”

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img