giovedì 26 Novembre 2020

Coronavirus Lombardia, 890 morti e 650 in terapia intensiva 

I decessi di persone risultate positive al coronavirus in Lombardia sono 890, in aumento di 146 unità rispetto a ieri. E’ quanto emerge dai dati diffusi da Regione Lombardia. I casi positivi sono 9.820 e rispetto a ieri sono aumentati di 1.095 unità.

Sono 650 le persone positive al coronavirus e ricoverate in terapia intensiva negli ospedali della Lombardia. Il numero dei ricoverati è aumentato di 45 unità rispetto a ieri, secondo quanto emerge dai dati della Regione. Mentre sono 1.198 le persone che sono state dimesse dagli ospedali della Lombardia dopo essere risultate positive. Rispetto a ieri sono 113 in più.

Sono 4.435 le persone attualmente ricoverate, 188 in più di ieri. In isolamento domiciliare si trovano 2.650 persone, 606 in più di ieri. I tamponi effettuati sono 32.700, 3.166 in più rispetto a ieri.

“I dati di oggi, come ho avuto modo di sottolineare più volte, evidenziano in maniera chiara e inequivocabile che nell’ex zona rossa il contagio sembra stia rallentando” dice il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, sottolineando come nella provincia di Lodi il numero dei casi positivi di oggi faccia segnare un aumento di 10 unità, dai 1.123 di ieri a 1.133 di oggi.

Dario Beretta, presidente di Aiop (Associazione italiana ospedalità privata) Lombardia, spiega che “ad oggi, in tutte le province lombarde, le strutture associate ad Aiop, Confindustria Lombardia Sanità e Servizi e Aris hanno messo a disposizione 270 posti letto di terapia intensiva e 2.621 posti letto per ricoveri. I numeri sono in continuo aumento, venendo incontro a tutte le richieste avanzate da Regione Lombardia”.

(AdnKronos)

Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

Covid, Zaia: “Terza ondata probabile, forse anche una quarta” 

"Nessuno può escludere che possa arrivare anche la terza ondata e forse la quarta, l'importante è essere preparati. Con questo virus dovremmo imparare a...

L’epidemiologo: “Possibile nuova sferzata Covid a primavera” 

Il Covid "continuerà a circolare, forse staremo più tranquilli per Natale, ma non è detto che a primavera non riemerga con la forza di...

Natale 2020 e covid, cosa potrebbe cambiare 

Festività sobrie in arrivo, con un Natale 2020 all'insegna delle restrizioni fra zona rosse e arancioni. Ma, forse e con gli occhi sempre puntati...

Fontana: “Il 27 novembre chiederemo zona arancione per la Lombardia” 

“Tecnicamente da venerdì i parametri della Regione Lombardia ci dicono che siamo già entrati in zona arancione. Il Dpcm però ci impone che questi...

Vaccino Covid in Italia, quando arriva e quante dosi  

A fine gennaio 3,4 milioni di dosi di vaccino anti-Covid, da destinare prima agli ospedali e alle Rsa, e una campagna su larga scala...

Ultime News

CUORGNÈ – Una bella e nuova sede per la Croce Rossa Comitato di Cuorgnè

CUORGNÈ - “Non posso che congratularmi con il comitato della Croce Rossa di Cuorgnè per tramite del suo Presidente Luciano Colombatto, per il bellissimo...

IVREA – Il carcere di Ivrea al gelo a causa dell’impianto di riscaldamento rotto

IVREA - Da circa una settimana, il carcere di Ivrea, è completamente al gelo. A nulla sono valse le segnalazioni del sindacato agli Uffici...

CANAVESE – 200 persone su 4671 del personale sanitario Asl To4 sono positivi

CANAVESE – Ad oggi, giovedì 26 novembre, sono 200 in totale i positivi tra il personale sanitario dell'Asl To4, su 4671 in forza (circa...

Il pallone racconta… Addio Diego!

"Per la rubrica "Il pallone racconta..." l'editorialista di Italpress, Franco Zuccalà, "saluta" Diego Armando Maradona, scomparso il 25 novembre 2020 all'età di 60 anni. https://youtu.be/rOuA9CXxTyA

TORINO – Si reca dai Carabinieri per autodenunciare il possesso di una pistola

TORINO - A Torino, i militari dell’Arma hanno arrestato per porto illegale di armi e munizioni e per ricettazione, un italiano di 31 anni...