spot_img
sabato 16 Ottobre 2021
sabato, Ottobre 16, 2021
spot_img
spot_img

PIEMONTE – Nursind: “Raviolo a Tortona con tuta autorespiratore, e infermieri in prima linea con i sacchi addosso”

È accaduto oggi: lo sdegno del Sindacato

PIEMONTE – È stato elitrasportato da Torino a Tortona, con tanto di tuta e maschera con autorespiratore. Si tratta di Mario Raviolo, coordinatore dell’Unità di Crisi regionale, ripreso dalle videocamere della Rai oggi.

[metaslider id=”187330″]

E Nursind, il Sindacato delle Professioni Infermieristiche, commenta la notizia:

“Nella giornata del 12 marzo, Mario Raviolo responsabile dell’unità di crisi regionale È stato appositamente elitrasportato da Torino a Tortona, per entrare indomito in una casa di riposo, equipaggiato con la maschera di un autorespiratore.
Un messaggio poco rassicurante per i cittadini e le migliaia di professionisti che affrontano la prima linea usandosi i sacchi della spazzatura a guisa di scudo.”

[metaslider id=”187333″]


“Invece di giocare a favore di telecamera – prosegue Nursind – e sperperare risorse pubbliche in un momento di indiscussa gravità L’Unità di crisi si occupi di informare correttamente i cittadini e proteggere i lavoratori della sanità. Potenziate i numeri verdi regionali con personale qualificato che dia delle risposte, ponete un freno all’assalto dei numeri di emergenza e all’indicazione scellerata di chiamare il 112. Quella l’avete data voi. Facciamo inoltre presente che gli equipaggi del 118 eseguono trasporti secondari dei pazienti positivi certificati in mezzi che non consentono 1 metro di distanza dal paziente ed attuano le linee guida emanate dall’unità di crisi regione Piemonte gestita dal Dott Raviolo, le stesse indicano mascherina chirurgica, camice di plastica, occhiali protettivi..quindi ben altro rispetto a come si veste lui e per andare in posti senza pazienti positivi ma solo potenziali.”


“Una parola all’assessore Icardi – conclude- siamo ancora in uno stato di diritto “chi vive e chi muore” non lo decidono gli assessori e nemmeno i loro comitati tecnico-scientifici.
Laddove lo stress fosse troppo elevato per sostenere il peso delle responsabilità decisionali, rivolgetevi al governo dello Stato e fatevi da parte.”

[metaslider id=”187327″]

[metaslider id=”208380″]

[metaslider id=”187336″]

[metaslider id=”610179″]

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img