lunedì 23 Novembre 2020

ITALIA – Carceri in rivolta

Osapp: “Che il Governo prenda in mano urgentemente la situazione

ITALIA – Le carceri di Campobasso, Rieti, Alessandria S.M. e D.S., Melfi, Trapani, Palermo, Venezia, Palermo Pagliarelli in rivolta. Battitura delle inferriate un po’ ovunque. Cronaca di una devastazione senza fine e pressoché annunciata.

Tre detenuti morti nel carcere di Rieti, un detenuto da Rieti trasportato in elicottero all’Ospedale di Roma e altri 6 in coma, nove (9) ostaggi rilasciati intorno alla mezzanotte al carcere di Melfi (4 poliziotti penitenziari e 5 personale medico – 3 medici e 2 infermieri -), una sezione completamente devastata alla Casa Reclusione di Alessandria San Michele, un poliziotto penitenziario con una mano fratturata e giorni trenta di prognosi nella Casa Circondariale di Alessandria, mentre, sale a 7 (sette) il numero dei detenuti deceduti a seguito della rivolta nel carcere di Modena. Disordini sono attualmente in corso, nel carcere di Campobasso, Venezia, Trapani, Palermo Pagliarelli, mentre, in altri istituti di pena sul territorio prosegue la battitura delle inferriate. Un vero e proprio bollettino di guerra rispetto al quale non risulta che il personale di polizia penitenziaria abbia ricevuto ad oggi, disposizioni o indicazioni di sorta dall’amministrazione penitenziaria centrale ovvero dallo stesso Ministro Bonafede.

È quanto si legge nelle comunicazioni trasmesse dall’OSAPP (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) a firma del Segretario Generale Leo Beneduci, che aggiunge :

“Abbiamo chiesto con forza e lo ribadiamo che il governo e in particolare il Presidente del Consiglio Conte prendano in mano, con urgenza la situazione delle carceri italiane prima che il sistema penitenziario collassi definitiva mente. Ribadiamo con forza, la necessità di un urgente commissariamento del DAP a fronte di un così lampante fallimento delle politiche penitenziarie improntate esclusivamente sul benessere dei detenuti. Altrettanto fallimentari, inoltre, i programmi attuati, a spese dei contribuenti nelle carceri e rivolti a quei detenuti che per le devastazioni attuate si sono dimostrati in questo momento più violenti di quando dovevano fare ingresso in carcere come risultato evidente in questi giorni a tutti i cittadini.

Il personale di Polizia Penitenziaria, pertanto, malgrado il coraggio e la professionalità dimostrati per sedare senza eccessive conseguenze le decine di rivolte di queste ultime ore, in assenza di strumenti, così come allo sbaraglio anche riguardo al contagio da coronavirus, perchè privo di mascherine, igienizzanti, guanti e ogni altro presidio medico sanitario non potrà resistere ancora a lungo e quanto di grave accaduto a Foggia è la riprova delle conseguenze di tale stato di fatto che potrebbero verificarsi presto anche in altre se

Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

CORONAVIRUS – Campania e Toscana in zona rossa; Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche in arancione

CORONAVIRUS – Il Ministro Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza che istituisce due nuove aree rosse (Campania e Toscana) e tre nuove aree arancioni (Emilia-Romagna,...

FIERE – Approda in Parlamento un’interrogazione a favore dei Fieristi italiani

FIERE - “Qualche giorno fa, ho incontrato e raccolto le denunce di vari esponenti - tra cui Ivan Scarpa, Presidente Associazione Fieristi in Sardegna...

CORONAVIRUS – Speranza ha firmato l’ordinanza: 5 regioni passano all’area arancione e Bolzano in zona rossa

CORONAVIRUS – Il Ministro della Salute Roberto Speranza, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus responsabile di Covid-19, sentiti i Presidenti...

GENOVA – Crollo del Ponte Morandi: eseguite 6 misure cautelari personali

GENOVA - Da questa mattina militari della Guardia di Finanza di Genova, coordinati della locale Procura della Repubblica (Proc. Aggiunto Paolo D’Ovidio e Dott....

NUORO – Lettera aperta delle maestre di Torpè, Borore e Siniscola

NUORO – Le maestre di Torpè, Borore e Siniscola, Giovanna Magrini, Daniela Marras e Lourdes Ledda, hanno inviato una lettera aperta rivolta ai Sindacati....

Ultime News

TG Canavese e Torino – Le notizie di lunedì 23 novembre 2020

In questa edizione: VENARIA / TORINO – Esce pur essendo in isolamento, denunciato; bar lascia consumare al bancone, chiuso; TORRAZZA PIEMONTE – Colpi di...

RIVAROLO CANAVESE – Da domani è operativo l’Hot spot per i tamponi

RIVAROLO CANAVESE - Da domani, martedì 24 novembre, è operativo il nuovo Hot spot di Rivarolo Canavese per l’esecuzione di test rapidi (tamponi naso-faringei...

CORONAVIRUS – 132 casi positivi oggi in Canavese; Ceresole Reale non è più Covid-Free

CORONAVIRUS - Sono 22.930 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi, lunedì 23 novembre, in Italia e 630 i decessi. In Piemonte oggi...

Presto i lavori per la riqualificazione del ponte a Cuorgnè e il secondo lotto della strettoia di Pont Canavese

CUORGNÈ / PONT CANAVESE - Il consigliere cuorgnatese della Regione e della Città Metropolitana Mauro Fava annuncia la prossima cantierizzazione di opere che sono...

BORGARO TORINESE – In completamento la pista ciclopedonale

BORGARO TORINESE - Sono partiti i lavori di riqualificazione del secondo tratto via XX settembre a Borgaro Torinese, dove è in fase di completamento...