domenica 24 Ottobre 2021
spot_img
spot_img
spot_img

TORINO – Progetto V.A.L.E.

TORINO – Si è svolto a Torino, presso il piano 35 del grattacielo San Paolo di corso Inghilterra, il convegno finale del progetto V.A.L.E..

[metaslider id=”187333″]


Ai lavori di ” Vale di più”, questo il titolo dell’evento, è stato fatto un bilancio del progetto, inserito nel programma di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Francia Interreg ALCOTRA, dedicato all’arte dolciaria con una formazione specifica per pasticcere e gelatieri, sono intervuti i rappresentanti di CIOFS-FP (Centro Italiano Opere Femminili Salesiane – Formazione Professionale) e della Scuola Malva Arnaldi, il consigliere delegato alle attività produttive della Città metropolitana, gli esperti di Gip Fipan e GRETA di Nice, oltre a un nutrito gruppo di allievi che hanno beneficiato dello stesso progetto.

La giornalista del Corriere della Sera Marisa Fumagalli ha moderato l’incontro, durante il quale sono stati esposti i risultati raggiunti che hanno consentito all’iniziativa di essere nominata dalla Commissione Europea tra i “bei progetti di politica regionale”. I lavori sono stati conclusi da Estella Trotta, project officer del programma Alcotra, erano presenti il pluristellato maestro pasticcere piemontese Fabrizio Galla e lo chef “stellato” Marco Sacco del ristorante Piano35; l’incontro è stato chiuso da un intervento dell’assessore regionale all’agricoltura cibo caccia e pesca della Regione Piemonte Marco Protopapa.

[metaslider id=”187330″]

V.A.L.E. – Valore all’esperienza, ricordiamo, è un progetto transfrontaliero che ha coinvolto i territori di Torino e del Dipartimento francese delle Alpi Marittime, storicamente riconosciuti per la loro eccellenza nell’arte della pasticceria e gelateria. Il progetto ha proposto 350 ore di percorsi formativi transfrontalieri altamente professionalizzanti con azioni di rinforzo dell’occupabilità e di accompagnamento alla creazione di impresa, con 245 ore di formazione teorico-pratica e 105 ore di stage in Francia; 100 delle 245 ore di formazione teorico-pratica sono state realizzate in collegamento streaming video tra i gruppi italiano e francese, con 50 ore di lezione in italiano e altrettante in francese.
Il programma MIP-Mettersi in proprio della Città metropolitana, ha realizzato il supporto alla creazione d’impresa attraverso incontri e seminari informativi sull’orientamento alla definizione dell’idea imprenditoriale e l’accompagnamento individuale nella redazione di un vero e proprio progetto d’impresa.

[metaslider id=”187327″]

[metaslider id=”208380″]

[metaslider id=”187336″]

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img