giovedì 3 Dicembre 2020

Stato Unione, Trump e il “grande ritorno americano” 

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha salutato il “grande ritorno americano” nel suo terzo discorso sullo Stato dell’Unione, della durata di un’ora e 18 minuti. “Stiamo andando avanti a un ritmo che era inimmaginabile poco tempo fa, e non ci torneremo mai più!”, ha detto in linea con il tono ottimistico scelto per il discorso, affermando che ”gli anni del decadimento economico sono finiti”. Riferendosi, senza citarlo, al suo predecessore Barack Obama, Trump ha quindi detto che “in soli tre brevi anni abbiamo infranto la mentalità del declino americano e abbiamo respinto il ridimensionamento del destino americano”.

Trump non ha risparmiato colpi ai democratici, compresi i candidati di sinistra come Bernie Sanders che lo sfidano alla corsa alla presidenza. “Non permetteremo mai al socialismo di distruggere l’assistenza sanitaria americana!”, ha detto il presidente. “Il socialismo distrugge le nazioni, ma ricorda sempre che la libertà unifica l’anima”, ha aggiunto Trump. “Le nostre scoperte più brillanti non sono ancora note. Le nostre storie più elettrizzanti non sono ancora state raccontate. I nostri più grandi viaggi non sono ancora stati fatti”, ha concluso.

IRAN – Il presidente degli Stati Uniti ha quindi citato le sanzioni americane imposte all’Iran, affermando che stanno bloccando l’economia iraniana e insistendo sul fatto che Teheran debba modificare in modo significativo la sua politica. ”Il regime iraniano deve abbandonare la sua corsa alle armi nucleari, smetterla di diffondere morte, terrore e distruzione, e iniziare a lavorare per il bene del suo popolo”, ha affermato. ”Noi possiamo aiutarli a recuperare molto bene e in breve tempo. Forse sono troppo orgogliosi o troppo sciocchi per chiedere aiuto. Noi siamo qui. Vediamo quale percorso sceglieranno. Dipende tutto da loro”, ha aggiunto Trump.

SOLEIMANI – Trump ha citato l’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani, avvenuta il 3 gennaio scorso in un raid aereo americano all’aeroporto di Baghdad. ”Soleimani era il macellaio più spietato del regime iraniano, un mostro che aveva ucciso o ferito migliaia di americani in Iraq”, ha detto. “Il mese scorso, sotto mia indicazione, l’esercito americano ha eseguito un raid aereo di precisione impeccabile che ha ucciso Soleimani e posto fine per sempre al suo regno malvagio del terrore”, ha aggiunto Trump.

TERRORISMO – “Il nostro messaggio ai terroristi è chiaro: non scapperete mai alla nostra giustizia”, ha detto ancora il presidente degli Stati Uniti. ”Se attaccate i nostri cittadini, perderete la vostra vita”, ha aggiunto, facendo poi riferimento alla lotta contro lo Stato Islamico (Isis). ”Tre anni fa, i barbari dell’Isis hanno conquistato territori in Iraq e Siria. Oggi, il territorio dell’Isis è stato distrutto al 100 per cento e il fondatore e leader dell’Isis, il killer sanguinario al-Baghdadi, è morto”, ha affermato.

CORONAVIRUS – Gli Stati Uniti stanno lavorando insieme alla Cina per contenere la diffusione del coronavirus, ha affermato ancora Trump. ”Proteggere la salute degli americani significa anche combattere le malattie infettive. Noi ci stiamo coordinando con il governo cinese e stiamo lavorando insieme sulla diffusione del coronavirus in Cina. La mia Amministrazione compirà tutti i paesi necessari per salvaguardare i nostri cittadini da questa minaccia”, ha aggiunto senza fornire ulteriori dettagli. All’inizio della settimana la Casa Bianca aveva detto che la Cina aveva accettato la presenza di esperti americani nel Paese nell’ambito della lotta elaborata dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) per combattere l’epidemia. In precedenza Pechino aveva accusato Washington di aver diffuso il panico invece di fornire assistenza.

Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

Covid, Guerra: “Ancora qualche giorno di sofferenza, ma picco sembra superato”

Sull'epidemia di coronavirus in Italia "ci possiamo aspettare ancora qualche giorno di sofferenza poi vedremo diminuire questa tristissima curva di letalità. Superato il picco?...

Covid, Zaia: “Terza ondata probabile, forse anche una quarta” 

"Nessuno può escludere che possa arrivare anche la terza ondata e forse la quarta, l'importante è essere preparati. Con questo virus dovremmo imparare a...

L’epidemiologo: “Possibile nuova sferzata Covid a primavera” 

Il Covid "continuerà a circolare, forse staremo più tranquilli per Natale, ma non è detto che a primavera non riemerga con la forza di...

Natale 2020 e covid, cosa potrebbe cambiare 

Festività sobrie in arrivo, con un Natale 2020 all'insegna delle restrizioni fra zona rosse e arancioni. Ma, forse e con gli occhi sempre puntati...

Fontana: “Il 27 novembre chiederemo zona arancione per la Lombardia” 

“Tecnicamente da venerdì i parametri della Regione Lombardia ci dicono che siamo già entrati in zona arancione. Il Dpcm però ci impone che questi...

Ultime News

CORONAVIRUS – Scende ancora il numero dei positivi e anche il rapporto di incidenza

CORONAVIRUS – Oggi in Canavese sono stati registrati 52 nuovi casi positivi; 326 in meno per un totale attuali di 5531 positivi. È sceso il...

CIRIÈ – Per questo Natale Ciriè si illuminerà come non ha mai fatto prima

CIRIÈ - Il Comune di Ciriè si prepara ad affrontare con fiducia e speranza questo particolare Natale 2020. “In questi mesi abbiamo adottato tante misure...

CORONAVIRUS – RSA: nuove modalità per le visite; test rapidi anche per i visitatori (CIRCOLARE)

CORONAVIRUS - Il Ministero della Salute ha emanato una circolare (link qui) in cui si prevede che i direttori possano decidere di consentire l’accesso...

CASTELLAMONTE – Al via l’esecuzione dei tamponi rapidi presso Comitato Locale di Croce Rossa

CASTELLAMONTE - Nell’ottica di una sempre più intensa opera di contrasto alla diffusione della malattia da Coronavirus, il Comitato di Castellamonte si è reso...

La Torino di “Cuore” per il Salone dl Libro

Da venerdì 4 a martedì 8 dicembre sui canali social del Consiglio regionale del Piemonte quattro fotoracconti faranno rivivere la Torino di De Amicis,...