mercoledì 30 Settembre 2020

TORINO – Vertenza Mahle: scongiurati i licenziamenti

La Regione al lavoro per sostenere i lavoratori e favorire la reindustrializzazione di Saluzzo e La Loggia

SPECIALE ELEZIONI

L'affluenza, gli aggiornamenti in tempo reale dei risultati, le curiosità e tutto ciò che riguarda le elezioni.

TORINO – In data odierna si è svolto presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico il previsto incontro tra istituzioni competenti, vertici aziendali Mahle Motori Italia e Organizzazioni Sindacali.

nuovoBannerPaonessacoferlungo

L’esito del confronto è stato l’impegno da parte aziendale a concludere la procedura senza attuare i licenziamenti collettivi ed a intraprendere un percorso, concertato con le parti sociali, avente come obbiettivo l’adozione di un ammortizzatore sociale, la concretizzazione di un processo di reindustrializzazione monitorato dal Ministero, l’istituzione di una forma di incentivazione all’esodo per i lavoratori interessati e la predisposizione degli strumenti inerenti le Politiche Attive.

Entro la fine della prossima settimana si svolgeranno gli incontri informali e formali utili alla strutturazione dell’accordo.

Soddisfazione dei Sindacati per il risultato raggiunto, che affermano “va sottolineato che sarà fondamentale l’impegno coerente di tutti per ottenere un buon esito finale che tuteli il lavoro ed i lavorator”.

Mantenere le imprese sul territorio e salvaguardare l’occupazione dei lavoratori piemontesi della Mahle. È questo l’obiettivo ultimo della Regione, che fin dal primo giorno ha lavorato proprio per perseguire questo fine. E un passo importante è stato raggiunto oggi.

Mahle, la multinazionale tedesca che produce componentistica per il settore automotive, e, in particolare, per i motori diesel,  che nel novembre scorso ha annunciato la chiusura dei due stabilimenti piemontesi e il licenziamento di 452 lavoratori: 209 dello stabilimento di Saluzzo e 243 di quello di La Loggia. All’incontro, oltre all’assessore regionale al Lavoro, Elena Chiorino, erano presenti le parti sociali, una delegazione del Comune di Saluzzo, il vice capo di Gabinetto del MISE, Giorgio Sorial, il vice ministro Alessandra Todde e i rappresentanti dell’azienda italiani e tedeschi.

Al termine di una lunga trattativa, che era già iniziata con le interlocuzioni in Piemonte, l’azienda ha accettato di ritirare il procedimento di licenziamento collettivo dei lavoratori. L’accordo prevede il passaggio per una cassa integrazione per cessazione e reindustrializzazione, che verrà affiancato da una forte azione della Regione, che metterà in campo tutte le politiche attive a disposizione ed eventuali incentivi alle imprese che si proporranno per rilevare i siti di Saluzzo e La Loggia. Una soluzione definita da tutti positiva, considerando le premesse, che consentirà di continuare a lavorare per mantenere le imprese sul territorio salvaguardando l’occupazione.


“La Regione aveva assunto una posizione chiara nell’ultimo incontro con i rappresentanti dei lavoratori – sottolinea il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -. Non avremmo accettato nessun licenziamento e così è stato. Un risultato importante che adesso ci dà il tempo e gli ammortizzatori per gestire la situazione e approfondire le strade per dare un futuro ai due stabilimenti di Saluzzo e La Loggia e a tutti i lavoratori”.


regioneaprile
cofer1NuovaLocandinaPaonessacortinalocandmaggio2cortinamaggio2Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

TORINO – Accoltella, picchia e minaccia l’ex fidanzata, arrestato

TORINO - I carabinieri del Nucleo Radiomobile, la notte scorsa, hanno arrestato per minacce e lesioni un italiano di 39 anni,...

TORINO – Indicazioni di pietre preziose, ma in realtà erano artificiali; sequestrati ingenti quantitativi

TORINO - Perla di Boemia, Zircone, Corallo, Argento, Madreperla. Queste alcune delle indicazioni riportate sul milione di articoli sequestrati dalla Guardia...

TORINO – Individuata una piantagione di marijuana a Pralormo e arrestato 6 pusher

TORINO - Nell’ambito dei servizi di controllo antidroga del territorio, i carabinieri del Comando provinciale hanno individuato una piantagione di marijuana...

TORINO – Evadono dai domiciliari per bere una birra, arrestati dai Carabinieri

TORINO - I Carabinieri della Stazione di Torino Pozzo Strada hanno arrestato due italiani di 21 e 42 anni, per evasione...

TORINO – 15enne di Vinovo ruba l’auto del padre e rischia di investire un carabinieri

TORINO - I carabinieri della Stazione di Vinovo hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale un 15enne di Vinovo.

Ultime News

CERESOLE REALE – Intitolato il lungolago all’ex Sindaco Pietro Blanchetti

CERESOLE REALE -Nella mattinata di sabato scorso, 26 settembre, si è tenuta la cerimonia di intitolazione del lungolago di Ceresole Reale, in...

SAN GIORGIO CANAVESE – Presentata “Con i nostri sensi”, in programma il prossimo fine settimana (FOTO E VIDEO)

SAN GIORGIO CANAVESE – Presentata oggi, martedì 29 settembre, in conferenza stampa, "Con i nostri sensi", la suggestiva iniziativa in programma...

LOCANA – Tampone negativo agli ospiti e al personale dell’Ipab Ospedale Vernetti

LOCANA - Nonostante l’incremento di contagi da Covid-19 anche sul territorio canavesano, l’ultimo tampone generale effettuato agli ospiti e al personale...

RIVAROLO CANAVESE – Tari aumentata del 26%: Bertot attacca Diemoz in consiglio (VIDEO)

RIVAROLO CANAVESE - Un aumento della Tari pari al 26%. È emerso ieri sera, lunedì 28 settembre durante il Consiglio Comunale...

“TI ODIO!”

Se l'odio è un sentimento malato fin troppo comune, i motivi dell' odio non sempre esistono e spesso nascono nella mente...
X