martedì 27 Ottobre 2020

GIUNTI RINFORZI A FOGGIA CONTRO CLAN, LAMORGESE “IMPEGNO DELLO STATO”

ROMA – E’ arrivato nel pomeriggio a Foggia il contingente straordinario di 91 operatori di polizia destinati al potenziamento del dispositivo di prevenzione e controllo del territorio. Lo rende noto il Viminale, sottolineando in una nota che 32 appartengono alla Polizia di Stato, 49 all’Arma dei Carabinieri e 10 alla Guardia di finanza. Sul territorio foggiano opera già un primo contingente straordinario di 71 unità (36 della Polizia di Stato, 20 dei Carabinieri, 15 della Guardia di finanza).
“L’arrivo a Foggia di nuovi operatori di polizia – come promesso dopo i recenti gravi episodi di recrudescenza criminale – dimostra la massima attenzione e l’impegno dello Stato per contrastare con forza e determinazione l’aggressione da parte delle organizzazioni criminali locali. L’incremento di personale consentirà di intensificare l’azione di prevenzione sul territorio, da affiancare alla intensa attività di indagine già in corso da parte della magistratura”, ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.
“Il contrasto ai gruppi criminali che operano a Foggia e in provincia – ha aggiunto la titolare del Viminale – prosegue senza sosta. Lo testimonia anche la vasta operazione interforze di questa mattina nel capoluogo, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari e dalla procura della Repubblica di Foggia, che ha consentito il sequestro di armi e ordigni esplosivi”.
“La contestuale esecuzione, da parte della Polizia di Stato, di alcuni provvedimenti di fermo nei confronti di soggetti ritenuti autori di estorsioni a danno di imprenditori foggiani – ha aggiunto la responsabile del Viminale – rappresenta il risultato concreto dello sforzo di inquirenti ed investigatori per ripristinare la legalità e tutelare gli operatori economici locali, dopo che si è verificata una escalation del racket estorsivo, culminata in una serie di atti intimidatori che hanno investito il tessuto socio-economico della città”.
“Il ripetersi di maxi operazioni, con l’impiego di centinaia di donne e uomini della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, impegnati, in contemporanea, con controlli a ‘tappeto’ nelle aree più sensibili del capoluogo alla ricerca di armi, sostanze stupefacenti e eventuali soggetti latitanti – ha concluso il ministro Lamorgese -, costituisce lo strumento più efficace per dimostrare la presenza delle istituzioni e che nessun territorio urbano può essere sottratto al controllo delle forze di polizia”.
(ITALPRESS).
Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

Il Verona ferma la Juve, 1-1 all’Allianz Stadium

TORINO  - E' finita 1-1 la sfida della quinta giornata di Serie A in programma all'Allianz Stadium di Torino tra Juventus ed Hellas Verona....

La Fiorentina supera 3-2 l’Udinese, brilla Castrovilli

FIRENZE  - La Fiorentina torna al successo battendo per 3-2, in casa, l'Udinese. Sorride quindi Beppe Iachini, confermato in settimana dal patron Rocco Commisso...

Cdm vara il Programma di Bilancio e proroga le scadenze fiscali

ROMA  - Via libera dal Consiglio dei Ministri al Documento programmatico di bilancio per il 2021 che viene trasmesso alla Commissione europea e alla...

Ballottaggi in Sicilia, si vota in 4 comuni tra cui Agrigento

PALERMO  - Urne aperte dalle 7 in Sicilia per i ballottaggi. Si vota oggi e domani in quattro comuni: Agrigento, unico capoluogo di provincia;...

Il Milan conquista l’Europa ai rigori, Rio Ave eliminato

VILA DO CONDE (PORTOGALLO) - Incredibile a Vila Do Conde, ma alla fine un brutto Milan approda alla fase a gironi di Europa League...

Ultime News

TORINO – Da un lato la manifestazione pacifica, dall’altra il caos e la devastazione (VIDEO)

TORINO – Vetrine sfasciate, negozi depredati, dehors sfasciati, devastazione per le vie. La protesta di ieri, lunedì 27 ottobre, che doveva...

PIEMONTE – Covid: 1625 nuovi casi in Piemonte; 88 nuovi in Canavese

PIEMONTE – Il bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Piemonte oggi, lunedì 26 ottobre, ha registrato 1625 persone positive in più...

CASTELLAMONTE – Il Comitato locale di Croce Rossa riattiva il servizio di consegna a domicilio

CASTELLAMONTE - In seguito al sensibile aumento del numero di contagi da SARS-CoV-2 sul territorio, la Croce Rossa Italiana – Comitato...

CANAVESE – Covid: ospedali periferici al collasso; Nursind: “Non possono reggere accessi da Torino”

CANAVESE - Sono in aumento il numero di pazienti covid positivi che sono costretti a ricorrere alle cure del personale sanitario...

CANAVESE – Si valuta l’attivazione due nuovi Punti di accesso diretto per i tamponi, dedicati alle scuole

CANAVESE - L’ASL TO4 sta valutando per l’attivazione di due nuovi Punti di accesso diretto per l’esecuzione di test rapidi (test...