mercoledì 28 Ottobre 2020

TORINO – Controlli antidroga: in una settimana 10 arresti

Il bilancio rientra nell'ambito dei controlli anti-spaccio

TORINO – Nell’ambito dei controlli anti-spaccio effettuati dai poliziotti della Squadra Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale, il bilancio degli arresti effettuati da lunedì 16 a sabato 21 dicembre è di 10 persone.

coferlungo

Si tratta per lo più di cittadini extracomunitari provenienti dal Centro Africa (Nigeria, Ghana, Senegal) sorpresi a spacciare in zone ritenute critiche riguardo a tale fenomeno, quali Lungo Dora Firenze, Corso Giulio Cesare, San Salvario; ma ci sono anche dei cittadini italiani apparentemente insospettabili.

È il caso di un sessantaduenne residente nella prima cintura che, fermato per un controllo venerdì pomeriggio mentre transitava a bordo della propria auto in corso Sacco e Vanzetti, è stato trovato in possesso di un involucro in carta stagnola (nascosto sotto il sedile) contenente oltre 100 grammi di cocaina. L’uomo, inoltre, aveva addosso la somma in contanti di 1330 euro, in merito ai quali non è stato in grado di fornire alcuna giustificazione. In tasca ed anche a casa sua gli agenti hanno rinvenuto numerosi foglietti manoscritti sui quali era riportata la contabilità relativa all’attività di spaccio, nonché un bilancino di precisione.

Un altro cittadino italiano, di 50 anni, controllato lunedì mentre transitava a piedi su via Gradisca, è stato trovato con uno zainetto sulle spalle contenente la cifra di 9500 euro in contanti, posti in un sacchetto sottovuoto. L’uomo non era assolutamente in grado di fornire una giustificazione in merito; si è chiuso in un poco collaborativo silenzio mentre gli agenti, perquisendolo, trovavano fra i suoi indumenti intimi anche 97 grammi di hashish.

Per le 10 persone trovate in possesso di sostanza stupefacente ai fini di spaccio è scattato l’arresto.

Complessivamente, i controlli della settimana hanno consentito il rinvenimento ed il sequestro di quasi 100 grammi di marijuana, di 110 grammi di hashish e di 105 grammi di cocaina.

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

TORINO / FERRARA – Sgominata un’associazione a delinquere di stampo mafioso nigeriana (VIDEO)

TORINO / FERRARA - Alle prime ore dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare in carcere...

PRASCORSANO – Ha un malore mentre lavora sul tetto di casa, deceduto

PRASCORSANO – Ha avuto un malore mentre stava lavorando sul tetto di casa sua.

CAPRIE – Si finge un Carabiniere e tenta di rapinare un 70enne

CAPRIE - I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 30enne di origini rumene, con precedenti di polizia,...

ECONOMIA – Approvato il “Decreto Ristori” (VIDEO)

ECONOMIA – È stato approvato ieri, dal Consiglio dei Ministri, il “Decreto Ristori”, che prevede: Contributi a fondo...

TORINO – Il Questore De Matteis: “Ieri sera una pagina nera nella storia di Torino” (VIDEO)

TORINO - “Quella di ieri sera è una pagina nera nella storia di Torino e dell'Ordine pubblico”. Dichiara il Questore, Giuseppe...

Ultime News

PIEMONTE – Dall’Europa 34 milioni per l’alluvione 2019; sollecitato l’intervento per quella del 2020

PIEMONTE - Tempi rapidi e semplificazione burocratica per i fondi europei richiesti e ottenuti dalla Regione Piemonte, in collaborazione con la...

TORINO / FERRARA – Sgominata un’associazione a delinquere di stampo mafioso nigeriana (VIDEO)

TORINO / FERRARA - Alle prime ore dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare in carcere...

PRASCORSANO – Ha un malore mentre lavora sul tetto di casa, deceduto

PRASCORSANO – Ha avuto un malore mentre stava lavorando sul tetto di casa sua.

CASTELLAMONTE – Dionigi Bartoli: considerazioni dopo due Consigli Comunali

CASTELLAMONTE – Il Consigliere di opposizione Dionigi Bartoli (Viviamo Castellamonte), ha inviato ai media alcune brevi considerazioni dopo i primi due...

OZEGNA – Conferita la Cittadinanza Italiana ad una cittadina moldava (FOTO)

OZEGNA – Il Comune di Ozegna ha conferito la Cittadinanza Italiana ad una cittadina moldava.