sabato 15 Maggio 2021
sabato, Maggio 15, 2021
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – L’Amministrazione inaugura cartelli stradali per i ciclisti

La cerimonia si terrà lunedì 16 dicembre; l'iniziativa rientra nella campagna di sensibilizzazione portata avanti da Paola Gianotti

RIVAROLO CANAVESE – Lunedì 16 dicembre, alle 11, con ritrovo presso la sede GRAP di frazione Pasquaro di Rivarolo, in via Santa Caterina da Siena 4, verranno inaugurati i nuovi cartelli stradali, installati dall’amministrazione comunale, per sensibilizzare gli automobilisti alla sicurezza dei ciclisti e di tutti gli utenti della strada.

La sicurezza dei ciclisti è un argomento che da sempre sta a cuore all’eporediese Paola Gianotti, atleta Guinness World Record, testimone della campagna “io rispetto il ciclista”, la cui azione di sensibilizzazione ha portato all’inserimento di un nuovo comma: il 2-bis dell’articolo 149 del codice della strada, in riferimento alla distanza di sicurezza tra veicoli che recita: ”durante la marcia i veicoli devono mantenere una distanza laterale dai ciclisti di almeno 1,50 metri”. Tale comma 2-bis è in attesa di approvazione parlamentare. Paola Gianotti sarà presente all’inaugurazione.

Dagli ultimi dati disponibili si evince che nell’anno 2017 si sono registrati 17.521 incidenti che hanno visto coinvolti mezzi a motori con ciclisti, con 254 morti ed un numero significativo di decessi anche tra i bambini tra i 10 e i 14 anni.

L’uso della bicicletta dovrebbe essere incentivato per tanti motivi: dalla miglior qualità della vita dovuta alla riduzione del tasso di inquinamento, dal miglioramento della salute grazie all’attività motoria, dalla miglior mobilità urbana, senza trascurare l’impatto sociale ed economico. Considerato che il ciclista non è solo colui che pedala su una bicicletta da corsa, ma chiunque si muova senza inquinare per andare a scuola, per andare al lavoro, per andare a fare la spesa o semplicemente per muoversi in libertà, la campagna di sensibilizzazione, finalizzata al rispetto del ciclista e degli utenti “deboli” della strada, è una campagna di civiltà.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img