mercoledì 1 Aprile , 2020

CASELLE TORINESE – Il 2019 è stato un anno ricco di eventi (VIDEO)

Il vice Sindaco Paolo Gremo traccia un bilancio degli eventi più importanti

CASELLE TORINESE – Il 2019 per il Comune di Caselle Torinese è stato sicuramente un anno molto importante per tutto il settore commercio.

Motore trainante di tutto ciò è sicuramente il Paolo Gremo Assessore al commercio e Vice Sindaco che ai nostri microfoni traccia un bilancio di questa straordinaria annata fieristica.

“Innanzitutto voglio ringraziare la vostra testata per avermi dato la possibilità di tracciare questo importante bilancio del nostro Comune per questo anno di fiere. Devo dire che è stato un anno molto positivo in quanto in merito alla qualità di fiere proposte abbiamo sicuramente fatto un bel passo in avanti rispetto agli anni passati. Abbiamo iniziato questo 2019 con la tradizionale Festa di Sant’Antonio dove una delle realtà innovative i giovani agricoltori ha organizzato una festa veramente bella fatta delle tradizioni del passato che per colpa di questa corsa frenetica mondiale si sta perdendo.

Riallacciandomi a questo discorso delle tradizioni del passato non posso non ringraziare l’associazione Libera Commercianti e Artigiani di Caselle e il suo presidente Luca Marchiori per il grande lavoro che hanno fatto in quest’anno e non solo per il sistema fieristico casellese. Come detto una delle fiere di maggior spicco è stata “Tradizione e Commercio tra Passato e Futuro”, con la riscoperta degli antichi mestieri di una volta e il grande apporto dei giovani agricoltori casellesi che da qualche hanno a questa parte portano in piazza il lavoro tutti i giorni essendo il nostro territorio ancora per il 70 % a tradizione agricola. Un sogno avevamo a Caselle: volevamo organizzare qualcosa di spettacolare è ci siamo riusciti portando nel nostro territorio una delle manifestazioni più importanti del nord d’Italia e vale a dire la “Padella di Camogli “.

Una grande affluenza di pubblico oltre le nostre rosee previsioni ha fatto sì che per due giorni il nostro territorio sia stato un po il centro del mondo. Qui mi soffermo e ringrazio tutte le associazioni del territorio che hanno collaborato per la buona riuscita di questo evento. Le notti bianche sono state un’altra importante fetta di successo di questo strepitoso anno casellese. Le attrazioni circensi, la Cina d’le quat ca’, e la musica itinerante hanno fatto si che in una serata di metà settembre le vie del paese si sono riempite di gente e maggiormente di famiglie festose. Arrivando a questo periodo, nel corso del fine settimana passato, abbiamo portato in scena la Fiera di Sant’Andrea. Il tempo non è stato clemente, ma abbiamo deciso di andare avanti lo stesso e montare il tutto.

Devo dire che nonostante la pioggia gente è venuta. In un percorso di rinnovamento abbiamo portato una grande novità il bollito, perché in anni passati durante le fiere il bollito era l’elemento di festa della tradizione popolare è per questo che in un ambito di rinnovamento fieristico abbiamo deciso di riportarlo qui sul nostro territorio. Chiudiamo quest’anno con l’ultima festa in programma “Natale in Piazza“ un evento organizzato sempre in collaborazione con i commercianti e l’Associazione Libera Commercianti e Artigiani di Caselle. In questa edizione oltre a noi vedrà in campo l’oratorio Giovanni XXIII che proporrà una caccia al tesoro, animazione, musica e balli per tutti un bellissimo modo di scambiarsi gli auguri per queste imminenti festività natalizie”.

CANAVESE – Il quadro riepilogativo dei contagi comune per comune

CANAVESE – In espansione i Comuni che contano almeno un contagiato al Coronavirus Covid-19, così come, purtroppo, i decessi.

Leggi anche...

- Advertisement -
- Promozione Sociale -
- Advertisement -