venerdì 10 Luglio 2020

CUORGNÈ – Approvato l’ordine del giorno sulla ferrovia canavesana

Si richiede un tavolo di confronto urgente per cercare di risolvere i disagi creati dal servizio

CUORGNÈ – È stato approvato all’unanimità, ieri sera, mercoledì 20 novembre, in consiglio comunale, l’ordine del giorno che il Comune di Chieri ha chiesto a tutti i comuni interessati dalla tratta ferroviaria SFM1, di approvare.

mobili brunassonuovoBannerPaonessacoferlungo

Nel documento approvato il “Consiglio Comunale chiede alla Regione Piemonte e all’Agenzia della Mobilità Piemontese di convocare urgentemente un tavolo di confronto fra i Comuni serviti dal SFM1, Trenitalia Piemonte (per la parte esercizio commerciale) e RFI, Rete Ferroviaria Italiana, Direzione Territoriale Produzione Torino (per la parte infrastruttura).
Scopo del confronto dovrà essere, con spirito assolutamente costruttivo e con la fondamentale presenza congiunta di tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti, quello di chiarire la situazione e le tempistiche degli interventi programmati – passaggio operativo alla gestione Trenitalia; passaggio della velocità massima da 50 a 70 km/h sulla tratta Settimo Torinese-Rivarolo-Pont in seguito alle autorizzazioni di sicurezza ANSF; adeguamento del nodo di Settimo Torinese; installazione del sistema di sicurezza SCMT sulla tratta Settimo Torinese-Rivarolo-Pont; manutenzione/upgrading/soppressione del Passaggi a Livello sulla linea; elettrificazione della tratta Rivarolo-Pont. Ciò al fine di scongiurare ulteriori dilazioni, nonché di valutare concretamente, in modo puntuale, le priorità e la possibilità di abbreviare i tempi degli interventi.”

“Da sempre sono un sostenitore della ferrovia come mezzo ideale per lo sviluppo di un territorio. – Dichiara il Sindaco Beppe Pezzetto – Per questo e per sostenere l’oggettivo disagio che lavoratori e studenti da ormai troppo tempo subiscono, ho con convinzione aderito alla proposta del Comune di Chieri. La situazione non è semplice – conclude – ma confido che l’ingresso delle Ferrovie dello Stato la sinergia con la Regione e il sostegno delle amministrazioni del territorio possano sbloccare questa situazione e trasformare una “debolezza” in un punto di “forza” per tutto il nostro Canavese”.

originalvenariabannerpircccivicobannerCAMPAGNA AMICA BANNER 730
bannercortinalungo2fuorirottabanner1050 jpegurbanlungo
regioneaprile
cortinamaggio2cofer1Original MarinesNuovaLocandinaPaonessaLocandinabrunasso1locandinacivicolocandina venaria estate 2020 1484cortinalocandmaggio2fuorirottaloc1
- Advertisement -
X