mercoledì 28 Ottobre 2020

Carfagna, Renzi e la “suggestione Forza Italia Viva” 

“Se Renzi dichiarasse di non voler più sostenere il governo di sinistra ma di avere altre ambizioni forse ‘Forza Italia Viva’ potrebbe essere una suggestione”. Lo ha detto Mara Carfagna, vicepresidente della Camera ed esponente di Forza Italia a chi le chiedeva se immaginasse un futuro diverso dal partito e se potesse mai pensare a unirsi a Matteo Renzi in una sorta di ‘Forza Italia Viva’.

“Questa – ha spiegato – è una fase di passaggio per la nostra comunità, cosa accadrà nelle prossime ore e nei prossimi giorni non lo so, su questo ci stiamo ragionando. Ci sono persone che dopo 25 anni non si trovano più a loro agio in Forza Italia”. Quanto a Renzi, “il mio campo di gioco resta quello del centrodestra, e la mia ambizione è farne uno alto, nobile, coraggioso autorevole e non autoritario. Ho molto rispetto per Matteo Renzi ma non è un percorso sovrapponibile al mio”. Finché sostiene la sinistra, in sostanza, “giochiamo in due metà campo differenti. E vogliamo restare in questa metà campo”.

Renzi: “Porte aperte a Carfagna”

“Oggi – ha proseguito l’esponente di FI – io non vedo un centrodestra, vedo una destra-destra. Va riequilibrato. Ora mi sembra che FI abbia preso un’altra strada e la Commissione Segre è emblematica, avremmo dovuto votare a favore di quella commissione. Segre è un monumento della Storia. E’ stato commesso un errore, per sudditanza psicologica, ci fa del male dal punto di vista dei consensi e delle alleanze europee”. Carfagna ha spiegato di “non accettare la sudditanza psicologica alla destra estrema. Non è ineluttabile che il nostro partito resti bloccato al 5% ma vedo un atteggiamento rinunciatario”.

Poi su Twitter ha precisato: “Il mio campo politico è e resterà il centrodestra. Tra il mio percorso e quello di Matteo Renzi non possono esserci sovrapposizioni, lui è nell’altra metà campo e sostiene un governo di sinistra”.

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

Nuovo Dpcm, da Moretti a Vanzina: il cinema scrive a Conte 

Sigle ed artisti del cinema hanno scritto una lettera aperta al ministro Dario Franceschini ed al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dicendosi sospesi e...

Galli: “Il non necessario a breve andrà tolto” 

"In ospedale lo sconforto, nel personale, è tangibile. Il reparto, almeno da noi, somiglia già molto a quello dello scorso marzo". Lo dice Massimo...

Locatelli: “Non rivivremo il lockdown, Paese è preparato” 

"I numeri italiani non possono che essere guardati con una certa preoccupazione, per quanto la nostra situazione sia favorevole rispetto a quella di altri...

Covid, Crisanti: “Misure restrittive con 7/8 mila casi al giorno”

"Se si arriva ai 7mila-8mila casi al giorno bisognerebbe prendere dei provvedimenti restrittivi". Lo dice Andrea Crisanti, virologo dell'Università di Padova, parlando degli ultimi...

Covid, Zaia: “In Veneto non c’è più emergenza”

"In Veneto ora non c'è più emergenza sanitaria. Abbiamo 28 persone in terapia intensiva, contro le centinaia di prima. Solo l'1,8 per cento dei...

Ultime News

IVREA – Gli Alpini piangono la scomparsa di Sergio Bonessio

IVREA - È improvvisamente mancato il luogotenente maresciallo degli alpini Sergio Bonessio, 73 anni, direttore della Fanfara sezionale di Ivrea: un...

CAPRIE – Si finge un Carabiniere e tenta di rapinare un 70enne

CAPRIE - I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 30enne di origini rumene, con precedenti di polizia,...

ECONOMIA – Approvato il “Decreto Ristori” (VIDEO)

ECONOMIA – È stato approvato ieri, dal Consiglio dei Ministri, il “Decreto Ristori”, che prevede: Contributi a fondo...

CORONAVIRUS – Aumentano i casi in Canavese, Piemonte e in Italia; domani aprono nuovi reparti Covid a Ivrea e Ciriè

CORONAVIRUS – Il bollettino della Regione Piemonte oggi ha registrato 2458 nuovi casi positivi, di cui il 48% sono asintomatici. Salgono di...

TORINO – Il Questore De Matteis: “Ieri sera una pagina nera nella storia di Torino” (VIDEO)

TORINO - “Quella di ieri sera è una pagina nera nella storia di Torino e dell'Ordine pubblico”. Dichiara il Questore, Giuseppe...