martedì 27 Ottobre 2020

Un miliardo di oggetti connessi nel 2035, allarme cybersecurity 

di Andreana d’Aquino. Nel 2035 saranno in azione 1.000 miliardi di oggetti connessi nel mondo e già il prossimo anno, tra pentole, bollitori o peluche smart, saliranno a 40 miliardi di oggetti che rappresentano “un facile bersaglio degli hacker”. Dunque, “va alzato il livello di attenzione” sulla sicurezza informatica e “sull’uso sfrenato” dell’IoT. A riferire all’Adnkronos i dati e lanciare l’alert è stato Gianluca Varisco, guru della cybersecurity e manager di Arduino.

Per anni tra gli uomini di punta del Team per la Trasformazione Digitale di Palazzo Chigi, Varisco è rientrato oggi a Roma da Parigi, dove ormai vive, per raccontare – in occasione della prima giornata di Code4Future oggi al Talent Garden Ostiense di Roma – il peso di quella che lui definisce “la linea dell’insanità mentale dell’IoT”.

“Non c’è sicurezza nella filiera dell’Internet of Things” avverte Varisco. “Stiamo affogando nella tecnologia e non ci rendiamo conto di quanti attacchi subiamo, semplicemente perché pensiamo di non rientrare nel target degli hacker. Ma non è così”. Insomma, dobbiamo affilare le nostre armi.

Invitato al Code4Future proprio per accendere l’attenzione sulla vulnerabilità dei dispositivi IoT, Varisco ha quindi raccontato come sia stata hackerata la banca dati di un casinò di Las Vegas, e violati gli impenetrabili caveu , “semplicemente passando attraverso un innocuo termostato in azione nell’acquario dei pesci tropicali”.

E lo scenario non è quello di una fiction. “Tutti abbiamo oggetti connessi ma nessuno pensa che un bollitore Smart possa essere un veicolo di intrusioni informatiche” argomenta l’esperto.

“Ormai mettiamo sensori anche nei pannolini per essere avvertiti quando dobbiamo cambiare il bebè e nelle pentole per cucinare”, e tutto questo “è già sul mercato” chiarisce l’esperto. Varisco avverte infine che “è difficilissimo capire di essere stati attaccati su un oggetto connesso” e che questi scenari non potranno più essere ignorati.

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

Nuovo Dpcm, da Moretti a Vanzina: il cinema scrive a Conte 

Sigle ed artisti del cinema hanno scritto una lettera aperta al ministro Dario Franceschini ed al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dicendosi sospesi e...

Galli: “Il non necessario a breve andrà tolto” 

"In ospedale lo sconforto, nel personale, è tangibile. Il reparto, almeno da noi, somiglia già molto a quello dello scorso marzo". Lo dice Massimo...

Locatelli: “Non rivivremo il lockdown, Paese è preparato” 

"I numeri italiani non possono che essere guardati con una certa preoccupazione, per quanto la nostra situazione sia favorevole rispetto a quella di altri...

Covid, Crisanti: “Misure restrittive con 7/8 mila casi al giorno”

"Se si arriva ai 7mila-8mila casi al giorno bisognerebbe prendere dei provvedimenti restrittivi". Lo dice Andrea Crisanti, virologo dell'Università di Padova, parlando degli ultimi...

Covid, Zaia: “In Veneto non c’è più emergenza”

"In Veneto ora non c'è più emergenza sanitaria. Abbiamo 28 persone in terapia intensiva, contro le centinaia di prima. Solo l'1,8 per cento dei...

Ultime News

PIEMONTE – Covid: 1625 nuovi casi in Piemonte; 88 nuovi in Canavese

PIEMONTE – Il bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Piemonte oggi, lunedì 26 ottobre, ha registrato 1625 persone positive in più...

CASTELLAMONTE – Il Comitato locale di Croce Rossa riattiva il servizio di consegna a domicilio

CASTELLAMONTE - In seguito al sensibile aumento del numero di contagi da SARS-CoV-2 sul territorio, la Croce Rossa Italiana – Comitato...

CANAVESE – Covid: ospedali periferici al collasso; Nursind: “Non possono reggere accessi da Torino”

CANAVESE - Sono in aumento il numero di pazienti covid positivi che sono costretti a ricorrere alle cure del personale sanitario...

CANAVESE – Si valuta l’attivazione due nuovi Punti di accesso diretto per i tamponi, dedicati alle scuole

CANAVESE - L’ASL TO4 sta valutando per l’attivazione di due nuovi Punti di accesso diretto per l’esecuzione di test rapidi (test...

IVREA – Sale sul tetto dell’auto e grida contro il balcone dell’ex titolare poi prende a calci la volante

IVREA – È salito, in piena notte, sul tetto di una vettura parcheggiata e ha iniziato ad inveire verso il balcone...