giovedì 24 Settembre 2020

Calciatori più a rischio demenza, colpi di testa sotto accusa  

SPECIALE ELEZIONI

L'affluenza, gli aggiornamenti in tempo reale dei risultati, le curiosità e tutto ciò che riguarda le elezioni.

Stefano Borgonovo, Gianluca Signorini e Piergiorgio Corno: sono alcuni dei nomi di calciatori italiani vittime di malattie neurodegenerative come la Sla. Ora uno studio condotto su 7676 ex-calciatori professionisti scozzesi, pubblicato sul ‘New England Journal of Medicine’, mette sotto accusa i ripetuti colpi di testa. Secondo i ricercatori dell’università di Glasgow tra i calciatori professionisti “c’è una mortalità più bassa rispetto alla popolazione generale per cause non neurologiche, ma più alta per le malattie neurodegenerative, e un rischio più elevato di sviluppare demenza o Alzheimer”.

Sotto accusa, evidenzia lo studio, “l’alta quantità totale degli impatti del pallone con la testa accumulati in carriera”. Lo studio, finanziato dalla Federazione calcistica inglese (Fa) e dalla Professional Footballers’ Association, è una ricerca di coorte retrospettiva che ha confrontato la mortalità per malattie neurodegenerative di 7.676 ex calciatori professionisti (identificati da banche dati di giocatori scozzesi) con quella di 23.028 soggetti non atleti.

Ebbene, “la mortalità per le patologie neurodegenerative era più elevata tra gli ex calciatori scozzesi professionisti rispetto al gruppo di confronto – evidenzia lo studio – Inoltre gli ex calciatori avevano ricevuto un maggior numero di prescrizioni per i farmaci contro la demenza rispetto al gruppo di controllo”.

Un calciatore colpisce la palla con la testa in media 6-12 volte solo in una partita, ma vanno aggiunti gli allenamenti, il che significa migliaia di volte nell’arco della carriera. I ricercatori però evidenziano che questo tipo di osservazioni “devono essere confermate da studi prospettici di coorte eseguiti nel corso del tempo”.

regioneaprile
Original Marinescofer1cortinamaggio2NuovaLocandinaPaonessacortinalocandmaggio2
- Advertisement -

Leggi anche..

Covid, in Lombardia 281 nuovi casi e un morto 

Sono 281 i nuovi casi positivi registrati in Lombardia, di cui 41 ‘debolmente positivi’ e 11 a seguito di test sierologico. Si registra un...

Covid, “saturimetro come termometro, tenerlo a casa” 

"Per il rapporto costi-benefici, credo sia conveniente tenere in casa un saturimetro. Dovrebbe diventare come il termometro, tutti ne hanno uno in casa". Lo...

Liceale positivo, 34 in quarantena a Massa   

In quarantena a casa 24 ragazzi, 4 amici e 6 insegnanti del Liceo classico 'Pellegrino Rossi' di Massa dopo la positività a Covid-19 di...

Covid Campania, 184 nuovi casi: metà sono rientri 

Sono 184 i nuovi casi di coronavirus emersi oggi in Campania dall'analisi di 5.783 tamponi. Dei 184 nuovi casi, 86 sono relativi a viaggiatori...

Covid Lombardia, 135 nuovi casi e 2 morti 

Due morti e 135 nuovi casi. Sono i numeri relativi al contagio di Coronavirus in Lombardia e riferiti alle ultime 24 ore. I dati...

Ultime News

Rock Politick – Votazioni: il bilancio dal Referendum a Castellamonte

Rock Politick – Stagione 2 Ep. 2 – È stata una settimana intensa sul piano politico. Referendum, regionali e comunali. Dopo...

PIEMONTE – Truffe nelle case dei cittadini, fingendosi la Regione Piemonte

PIEMONTE - A seguito degli episodi di truffa che si stanno verificando in questi giorni, la Regione Piemonte informa i cittadini...

CHIVASSO – Marocco: “No alla trasformazione della linea ferroviaria Chivasso-Asti in pista ciclabile”

CHIVASSO - Il vicesindaco di Città metropolitana Marco Marocco è contrario al progetto di utilizzare il sedime ferroviario della Linea Chivasso-Asti...

ASTI – Presentati i due nuovi Ufficiali al Comando Provinciale dei Carabinieri

ASTI - Questa mattina il Ten. Col. Pierantonio Breda, Comandante Provinciale di Asti, ha presentato i due ufficiali neo giunti.

CASTELLAMONTE – La composizione del Consiglio; Bartoli siederà nelle file dell’opposizione

CASTELLAMONTE – Mentre Nella Falletti (Per Castellamonte) ha deciso che non siederà tra le fila dell'opposizione, lasciando il posto al terzo...
X