lunedì 4 Marzo 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Bolivia, scontri e caos dopo il voto 

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
- Advertisement -

Violenti scontri tra manifestanti e polizia in Bolivia, dove l’annuncio di una possibile rielezione al primo turno di Evo Morales alla presidenza ha scatenato la protesta della piazza. Il suo rivale, Carlos Mesa, ha già annunciato che non riconoscerà il risultato elettorale che vede Morales, al potere da 13 anni, in netto vantaggio. “Speriamo che il calcolo finale dei voti rispetti la volontà degli elettori espressa alle urne”, ha detto la Missione di osservazione elettorale dell’Organizzazione degli Stati americani (Oas).

Il conteggio dei voti è stato interrotto dal Tribunale elettorale dopo lo spoglio dell’83,8% delle schede elettorali, con Morales in testa con il 45,3% e Mesa al secondo posto con il 38,2%. Ripreso nelle ore scorse, lo spoglio delle schede ha visto Morales con un vantaggio del 46,85% dei voti contro il 36,74% di Mesa. Il vantaggio di 10 punti significa che si eviterà il ballottaggio del 15 dicembre.

L’annuncio ha scatenato la protesta dei cittadini, che hanno incendiato gli uffici elettorali nelle regioni di Sucre e Tarija, mentre a La Paz si sono registrati scontri con la polizia.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img