CRESSA – “Una rivoluzione rubata. Il caso siriano”: è il titolo di un incontro che si terrà sabato 12 ottobre alle 21 al museo del baco da seta di Cressa per iniziativa dell’associazione turistica Pro loco di Cressa.

Interverranno il professor Nabil Al Lao, profugo siriano; Barbara Taccone, giornalista e volontaria in un campo profughi a Beirut che racconterà la sua esperienza e cosa ha visto e vissuto; e il presidente di Mamre Mario Metti, reduce dalla Bosnia (dove tornerà a fine mese) e dal Libano dove ha portato aiuti di varia natura a un campo profughi siriano fra cui i giochi donati dai bambini di Cressa.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here