martedì 27 Febbraio 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

TORINO – Incontro per ex Embraco al Mise (FOTO E VIDEO)

Chiorino: “È stato un incontro positivo"

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
- Advertisement -

 TORINO – Questa mattina, giovedì 3 ottobre, si è svolta a Roma un incontro dei lavoratori ex Embraco al Mise con il sottosegretario allo Sviluppo economico, Alessandra Todde, e con il vice capo di gabinetto del ministro Patuanelli, Giorgio Sorial.


Erano presenti il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l’assessore regionale al Lavoro Elena Chiorino e una delegazione di rappresentanti dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali.

Sono state chieste garanzie rispetto alla possibilità di prolungare gli ammortizzatori sociali, nel caso in cui fosse necessario. “Speriamo di non averne bisogno – ha detto il presidente Cirio -, ma la cosa importante era avere una garanzia da parte del Ministero del Lavoro che nel caso si dovesse aprire una nuova trattativa, perché quella che adesso andiamo a verificare non va a buon fine, si possa avere un prolungamento della cassa integrazione in modo da accompagnare i lavoratori a una nuova realtà. C’è stato questo impegno ed è perlomeno un dato positivo”.

“È stato un incontro positivo – spiega l’assessore Chiorino – in cui è stata sottolineata da parte di tutti la massima attenzione per la situazione e il sostegno ai lavoratori. Abbiamo concordato che per il tavolo di crisi del 23 ottobre è indispensabile da parte della proprietà una relazione chiara, precisa, puntuale e documentata dello stato di avanzamento del Piano industriale. In assenza di riscontri concreti e attendibili si valuterà la strada da intraprendere, con l’unico obiettivo di tutelare i lavoratori e anche la capacità produttiva dello stabilimento di Riva di Chieri”.

 I Sindacati puntualizzano che, in base a quanto dichiarato dai rappresentanti del governo, la Ventures Production ha ancora tre settimane di tempo per dimostrare nei fatti l’avvio del piano industriale. Scaduto questo termine, che sarà in concomitanza con l’incontro già programmato il 23 ottobre al Mise, i ministeri, le istituzioni locali e le organizzazioni sindacali si adopereranno per avviare un “piano b” in grado di salvaguardare i 409 lavoratori.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img