giovedì 29 Luglio 2021
giovedì, Luglio 29, 2021
spot_img

TORINO – Presentata la Notte Europea dei Ricercatori (VIDEO)

Partirà il 27 settembre alle 18.30

TORINO – Presentata questa mattina, martedì 24 settembre, in Città Metropolitana, la Notte Europea dei Ricercatori.

Aprirà i battenti il 27 settembre, dalle 18.30 alle 24, il piacere dell’incontro con il mondo della ricerca.
Attesa e amata da sempre, la Notte europea dei Ricercatori richiama ogni anno migliaia di appassionati ed è un’occasione unica per incontrare i ricercatori e le ricercatrici, scoprire come lavorano, porre loro domande e divertirsi con esperimenti, dimostrazioni, conferenze e attività.

Molte le novità di questa nuova edizione 2019, fortemente voluta dal mondo della ricerca che si è organizzato per dare vita ad un evento speciale, una festa che si svolgerà in contemporanea con oltre 200 appuntamenti in altre città europee ed italiane.
La notte è organizzata con il patrocinio di Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Città metropolitana e Città di Torino, in collaborazione con la Compagnia di San Paolo ed il Sistema Scienza Piemonte, con il supporto dei volontari dell’Associazione Solidarietà Insieme 2010.

Saranno i ricercatori e le ricercatrici dell’Università di Torino, del Politecnico, degli enti di ricerca INFN, INAF, INRIM, CNR, e di alcune associazioni i protagonisti della grande festa del 27 settembre, con oltre 50 postazioni e centinaia di attività. Non solo scienza, ma anche ricerca in ambito umanistico e museale.
Dalle 18.30 alle 24, la Notte europea dei Ricercatori 2019 sarà diffusa in città e, come già nelle edizioni precedenti, avrà l’obiettivo condiviso di creare occasioni di incontro con i cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni in maniera informale e divertente. L’Italia aderisce dal 2005 a questa iniziativa promossa dalla Commissione europea ed è uno dei paesi con il maggior numero di eventi sparsi su tutto il territorio.

Dalla microbiologia all’astronomia, passando per lo studio del corpo umano e le applicazioni dell’intelligenza artificiale, la “Notte” di Torino è un viaggio a misura di famiglia dedicato a tutti coloro che amano la scienza, un’occasione per conoscere i protagonisti delle più avvincenti e particolari ricerche che Torino sta portano in Europa e nel mondo.
Tra gli appuntamenti in programma non potevano mancare, nel cinquantesimo anniversario dallo sbarco sulla luna, i laboratori dedicati alle stelle e i telescopi puntati al cielo per osservare le bellezze del firmamento insieme agli astronomi professionisti.
Sarà anche l’occasione per discutere di sostenibilità, disabilità, cambiamenti climatici e discriminazione di genere.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img