TORINO / AGLIÈ – Presentata questa mattina, giovedì 19 settembre, nella sala stampa della Regione Piemonte di piazza Castello a Torino, la 103esima edizione del Gran Piemonte, che si terrà il prossimo 10 ottobre, lungo un percorso di 185 chilometri, da Agliè ad Oropa.

Alla presentazione sono intervenuti Marco Succio Sindaco di Agliè, località di partenza, con il vice Sindaco Gianni Mauro Roscio e Claudio Corradino, Sindaco di Biella, (Oropa) località di arrivo.

Sono inoltre intervenuti Paolo Bellino, amministratore delegato e direttore generale di Rcs Sport; Mauro Vegni, direttore ciclismo di Rcs Sport, e l’Assessore Regionale Marco Gabusi, nella veste di appassionati di ciclismo e Fabrizio Ricca, Assessore Regionale allo Sport.

Il percorso

La corsa si snoda tra il Canavese e il Biellese. Nella prima parte si presenta articolato e ondulato su strade a volte ristrette (specie negli attraversamenti cittadini) e a volte larghe e rettilinee. Dopo il rifornimento fisso (chilometri 104-107) il percorso è praticamente pianeggiante fino a Valdengo dove inizia la salita pedalabile di Nelva attraverso Valle San Nicolao e Bianchette. Poi discesa veloce su Biella dove inizia la salita finale di Oropa sul percorso “classico” già affrontato in diverse occasioni dal Giro d’Italia, mentre gli ultimi 11 chilometri saranno in salita, da Biella fino al Santuario di Oropa.

Prima parte, fino all’abitato di Favaro, con pendenze dolci. Nell’abitato di Favaro, con pavimentazione in porfido, si raggiungono le pendenze massime (attorno al 13%). La salita prosegue con numerose curve e con pendenze attorno al 9% fino all’arrivo su un rettilineo in porfido di 130 metri, largo 6 metri e mezzo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here