LOCANA – La Scuola Primaria di Locana fa parte del territorio montano del Gran Paradiso e come tale ha l’opportunità di far conoscere agli alunni il paese in cui vivono attraverso escursioni nel Parco Nazionale. Da alcuni anni, infatti, gli alunni seguono le lezioni dei Guardaparco sia in classe, sia direttamente sul territorio, partecipando al Progetto “Chi ama protegge”.

Nell’ultimo anno scolastico il tema proposto è stato “il fuoco”, seguendo la linea dei quattro elementi naturali: terra, aria acqua fuoco. I ragazzi hanno preparato degli elaborati prodotti, seguendo questo tema e sono stati giudicati da una giuria che ha confrontato i lavori di numerose scuole del Canavese e della Valle d’Aosta; le classi seconda e quinta hanno vinto rispettivamente il secondo e il primo posto. Anche le altre classi si sono distinte per l’originalità della loro idea e hanno avuto una menzione speciale.

La Scuola Primaria di Locana, nell’ottica di salvaguardia dell’identità del territorio in cui è insediata, ha partecipato a diversi progetti: oltre a quello sul Parco ha aderito al Concorso Effepi sulle lingue Francoprovenzali di cui Locana fa parte. Purtroppo i dialetti locali si stanno perdendo, ma, grazie a questo tipo di attività, alcuni bambini conservano l’accento e la parlata dei loro avi. Con lo spettacolo finale, infatti, gli studenti hanno recitato e cantato in dialetto locanese e non solo, hanno lavorato sul tema “l’acqua” presentando disegni e cartelloni relativi a tale argomento.

Le insegnati hanno, inoltre, voluto partecipare ad iniziative sulla promozione ed educazione alla salute, tema importane per i ragazzi: importane è stata la vendita delle “mele per la salute” che ha visto coinvolto numerosi genitori ed i rappresentanti di ogni classe, il cui incasso è stato devoluto alla “Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro”.

Legata al tema della salute, la scuola di Locana è stata estratta come “scuola campione” del Progetto “Okkio alla salute” grazie al quale il personale sanitario dell’ASL ha tenuto lezioni nella classe 3^ sull’educazione alimentare.

Altro progetto relativo alla solidarietà è stato quello con la Caritas per la quale gli alunni hanno raccolto cibi, indumenti e giochi ancora in buono stato, per i bambini meno fortunati di loro.

Compito della scuola è quello di insegnare le principali regole del vivere e del convivere quotidiano, la Scuola Primaria di Locana ha aderito, pertanto, ai progetti sul “cyberbullismo” per le classi quarta e quinta e, per tutte le classi, a quello sull’ “educazione stradale” che hanno visto il coinvolgimento della Polizia Stradale con interventi in loco. A questo proposito, vista l’occasione del passaggio del 102° Giro d’Italia sulle strade del nostro territorio, le insegnanti hanno aderito al progetto “Bici Scuola”per il quale gli alunni hanno presentato un menù a base di ingredienti tipici delle regioni attraversate dal Giro. I bambini hanno anche realizzato dei disegni che hanno decorato alcuni angoli del paese.

Il Comune di Locana ha finanziato il “progetto musica” con il quale la scuola ha potuto fruire di un insegnante specializzata in tale materia, arricchendo in questo modo il bagaglio culturale degli alunni.

La scuola ha partecipato, inoltre, a tante attività su invito del Comune; momenti in cui gli alunni sono venuti a conoscenza delle tradizioni e delle memorie Nazionali: quali le manifestazioni del 4 Novembre e del 25 aprile; la Festa dei Nonni presso la RSA Vernetti, dove gli ospiti hanno vissuto un pomeriggio di gioia tra canti e filastrocche; il Concorso “Una fiaba per la montagna” organizzato dall’Associazione Culturale ‘L Peilacan, dal Comune di Pont Canavese, dal Comune di Locana e dal Parco Nazionale Gran Paradiso.

Nuove avventure e grandi progetti attendono gli studenti della scuola primaria di Locana per questo nuovo anno scolastico appena iniziato. Le insegnanti hanno già nuove idee da mettere in campo primo fra tutti il Progetto PON finanziato dai fondi europei il cui titolo è “il pensiero computazionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here