VENARIA REALE – È stata presentata ieri mattina, mercoledì 11 settembre, presso il Circolo dei Lettori a Torino, la nuova stagione del Teatro Concordia.

Una stagione ricca di spettacoli di musica, teatro, danza, circo contemporaneo, con artisti locali e prestigiose produzioni di livello nazionale e internazionale. Tutti i generi rappresentati con due accenti posti sui bambini e le famiglie e sulle donne nel mese a loro dedicato.

La programmazione della stagione 2019/2020 conferma e rafforza il ruolo del teatro Concordia come punto di riferimento, poliedrico e innovativo, per lo spettacolo dal vivo di tutta l’area metropolitana. A tale scopo si sono sviluppate e implementate le collaborazioni con enti e strutture regionali, nazionali e internazionali; con realtà professionali e festival del territorio.

Il cartellone punterà alla qualità, all’innovazione e al coinvolgimento offrendo circa 40 appuntamenti diversi.

Le scelte programmatiche hanno consentito di valorizzare l’estrema flessibilità di utilizzo della struttura e di variare molto l’offerta e i generi proposti: dalla prosa, al teatro comico, dal teatro di innovazione alla danza contemporanea, dal circo contemporaneo ai grandi concerti con l’obiettivo di formare un nuovo pubblico, modulando e alternando spettacoli di forte richiamo, in relazione alla presenza di autori o artisti noti, con altri proposti da compagnie emergenti o che propongono un approccio al teatro innovativo.

Il Concordia prosegue la scelta di perseguire lo sviluppo culturale in generale confermando e ampliando le collaborazioni con le realtà professionali del territorio e con i teatri dei comuni vicini:

con la Fondazione Piemonte Dal Vivo si prosegue la collaborazione per la costruzione di un cartellone di alto profilo e con spettacoli rivolti alle scuole di ogni ordine e grado e verso le famiglie e i bambini con spettacoli, durante le domeniche pomeriggio; Scena Ovest per rafforzare le modalità di comunicazione ai cittadini, con i comuni ed i teatri di Collegno, Grugliasco e Rivoli e con l’avvio di accordi di programmazione e di condivisione degli abbonamenti con i teatri di Ciriè e di Settimo Torinese.

Con Flic, scuola di circo di Torino per la rassegna di circo contemporaneo Citè, per dare ampio spazio alle nuove forme artistiche emergenti. Tra queste il circo contemporaneo che si sta imponendo come proposta artistica e teatrale multidisciplinare, abbracciando al suo interno l’espressività di circo, danza, musica e interazione.

Con Fringe Festival Torino per ospitare spettacoli realizzati da artisti, compagnie e realtà teatrali emergenti o innovative nei linguaggi e nelle modalità di messa in scena. Tali spettacoli saranno inseriti in un nuovo format inserito nella stagione del Concordia: “Officina Teatro”.

Con I grandi promoter musicali nazionali e locali. Il Concordia, è diventato uno dei luoghi più apprezzati per i concerti musicali. È riconosciuto come tra i più importanti spazi, non solo metropolitano, in grado di ospitare grandi concerti musicali rispettando tutti i vincoli relativi alla sicurezza prima, durante e dopo gli spettacoli. Per questo si sono consolidate le collaborazioni con i più importanti promoter nazionali; quest’anno saranno ospiti al teatro Concordia nomi importanti della nuova o storica musica italiana e internazionale: Piero Pelù, The Strangers, Nick Murphy Fka Chet Faker, Blak Flag, Soundtruck Movie, Dodi Battaglia, cover band che proporranno la straordinaria musica degli ABBA e dei Pink Floyd, musica per i più giovani con: Achille Lauro, Massimo Pericolo/Speranza/Barracano, Lazza, Mostro, Willy Peyote.

Con Orchestra lirica del Piemonte per proporre alcuni spettacoli di Lirica. Il successo, sempre raggiunto, ha consolidato tale collaborazione che, nella stagione 2019/2020, presenterà due opere “Elisir d’amore” di Donizetti e “Madama Butterfly” di Puccini.

Con il Festival “Ocit’amo”, l’ente parco del Monviso e la città di Saluzzo per riproporre l’evento dedicato alla musica popolare italiana: “La Notte della Danza Popolare”, giunto alla terza edizione.

Con le scuole del territorio per dedicare ai più piccoli una programmazione diversificata per ordine e grado di matinèe concordati con gli stessi istituti scolastici e volti a proporre tematiche in chiave didattica e, al contempo, far conoscere ai ragazzi di ogni età il piacere di andare a teatro.

La programmazione del Teatro Concordia per la stagione 2019/2020 sarà completata da diversi altri appuntamenti e rassegne:

Favole a Merenda, in cui vengono proposti, durante le domeniche pomeriggio, spettacoli dedicati alle famiglie ed ai bambini; si riprenderà, inoltre, la tradizione di uno spettacolo il giorno dell’Epifania con un musical per bambini e famiglie, “I tre porcellini” coprodotto dalla compagnia della Rancia.

Donne in scena, giunta al terzo anno, dedicata a storie di attualità e su cui riflettere. In questo quadro le donne note al grande pubblico come Francesca Reggiani, Angela Finocchiaro, Vanessa Incontrada o Stefania Rocca saranno affiancate da spettacoli dove, ad essere protagoniste, sono figure vere o immaginarie del mondo femminile: nello spettacolo “Lo schifo” si ricorderà, grazie ad una drammaturgia scritta da Stefano Massini, la figura di Ilaria Alpi; così come con Rose di Rame si ricorderanno le donne cantate nelle canzoni e nelle poesie da Fabrizio De Andrè.

Grandi interpreti del panorama teatrale italiano maschile: Rocco Papaleo ritorna con “Coast To coast”; Ale e Franz di nuovo insieme in un esilarante rivisitazione di Giulietta e Romeo.

Officina Teatro, teatro di giovani autori, di compagnie emergenti o spettacoli innovativi sia nella messa in scena che nel linguaggio ospiterà: Elio Germano, figura nota al grande pubblico, che proporrà al Concordia uno spettacolo molto particolare: “La mia Battaglia”. Spettacolo in realtà virtuale che si potrà vedere grazie a supporti visivi, creati con Omar Rashid, fondatore del progetto multimediale GOLD; “Io, me e Lupin” della compagnia Onda Larsen; Paolo Faroni nel lavoro presentato al Fringe Festival Torino “Un’ora di niente”; La compagnia Teatro Bresci propone una versione speciale di un grande classico pirandelliano “Il berretto a sonagli”; ancora con i classici, in questo caso Shakespeare, si cimenta Davide Spalla in una versione di Amleto che, in realtà, è un modo per riattualizzare il teatro vissuto come ai tempi del Bardo;

E per finire 2 appuntamenti musicali dedicati alle festività di Halloween con il Teatro Infestato per i più giovani e al Concerto di Natale con il Sunshine Gospel Choir.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here