RIVAROLO CANAVESE – Ogni anno per il festival vengono selezionati circa 300 gruppi accreditati che si aggiungono ai 20 invitati.

L’associazione Liceo Musicale di Rivarolo Canavese ha avuto l’onore di essere scelta fra i 300 gruppi accreditata con il progetto “Ricomincio da me … e da voi”: il progetto che, attraverso le parole di un ex detenuto del carcere di Opera di Milano, parla ai giovani con il linguaggio universale della musica e della danza. In questo contesto 45 allievi hanno avuto l’opportunità di confrontarsi in un ambito professionale a livello Internazionale dimostrando grande entusiasmo pur nella consapevolezza della difficoltà del compito.

A testimonianza del fatto che la realtà Rivarolese non teme il confronto le direttrici Barbara Quintaba e Sonia Magliano hanno accettato il rischio di presentare il difficile tema della legalità occupando la piazza conosciuta come “la piazza della cella del Tasso” collegando la storia della carcerazione di Torquato Tasso operata per mano del Duca Alfonso d’Este nel 1579 al concetto di “giusta pena” ed “equo processo”. Una sfida raccolta con coraggio sia da parte degli organizzatori del Festival sia da quella dell’associazione Rivarolese per iniziare un nuovo percorso storico il quale coinvolga anche la danza come arte di strada ma soprattutto faccia parlare “La Strada” nelle sue accezioni artistiche positive.

E’ stata un’esperienza molto faticosa partendo dalle numerose prove durante l’estate e poi per l’organizzazione logistica degli spostamenti sia degli artisti sia dei relativi strumenti e ancora per una esibizione non propriamente nelle corde di una realtà scolastica proprio per la difficoltà di stare sulla strada laddove il pubblico non perdona nessun tipo di sbavatura. Nella seppur ovviamente acerba preparazione degli allievi in quanto tali, il risultato ottenuto è stato di gran lunga sopra ogni più rosea aspettativa.

Un’esperienza unica e altamente formativa che ha dato l’opportunità all’associazione di condividere fra allievi e insegnanti una giornata intensa di emozioni nel grande spirito associativo che contraddistingue la realtà Rivarolese.

L’associazione è ora pronta per nuove e sempre più impegnative sfide artistiche anche a livello Internazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here