TORINO – Venerdì pomeriggio scorso è giunta segnalazione al 112 NUE relativa ad una donna seguita ed infastidita per strada dall’ex fidanzato, nel quartiere Barriera di Milano.

Gli agenti della Squadra Volante, prontamente intervenuti, hanno rintracciato sul posto la persona segnalata, un trentaquattrenne marocchino regolarmente residente in Italia, circondato da alcune persone che lo trattenevano a distanza dalla ex ragazza.

Quest’ultima ha riferito agli operatori che, nonostante la storia con lui fosse ormai finita da 5 mesi, l’uomo anche quel pomeriggio aveva tentato l’ennesimo approccio, arrivando a strattonarla per strada. Solo l’intervento di alcuni passanti lo aveva fermato. Da una verifica svolta nell’immediatezza dei fatti, è stato appurato che, a seguito di una denuncia presentata dalla ragazza nel mese di marzo, era stato emesso e notificato al cittadino marocchino un ammonimento da parte del Questore di Torino: a poco era, però, valso il provvedimento, tanto che la giovane era stata costretta più volte a cambiare domicilio ed addirittura aveva deciso di assentarsi dall’Italia per un periodo di oltre 2 mesi.

Purtroppo, l’ex fidanzato, venuto a conoscenza del suo ritorno in Italia, aveva ricominciato a perseguitarla, arrivando anche a rubarle degli oggetti per poi darle un appuntamento per rivederla. L’uomo è stato tratto in arresto per atti persecutori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here