L’autoproclamato Esercito nazionale libico guidato dal generale Khalifa Haftar ha accettato la tregua umanitaria proposta dalle Nazioni Unite per Tripoli. Lo ha annunciato il suo portavoce Ahmad al-Mismari.

L’appello a una tregua umanitaria era stato rivolto dalle Nazioni Unite al governo di concordia nazionale e alle forze di Haftar, che da aprile hanno lanciato un’offensiva militare per prendere il controllo di Tripoli. Il governo di concordia nazionale ha accettato ponendo alcune condizioni.

Sarà una ”tregua completa” quella accettata dalle forze di Haftar. Una tregua che ”durerà fino a martedì”, al termine dell’Eid al-Adha, la Festa del Sacrificio, come si legge in una nota diffusa da Bengasi dall’autoproclamato Esercito nazionale libico.