CASTELLAMONTE – È stata inaugurata ieri pomeriggio, sabato 20 luglio, la 59^ Mostra della Ceramica di Castellamonte, “Ceramics in love Two”, secondo concorso internazionale.

Una mostra davvero grandiosa con 180 artisti provenienti dall’Italia e da altre 26 nazioni del mondo ( Cina, Giappone, Messico, Brasile, Giordania, Israele, Slovenia, Croazia, Serbia, Ucraina, Francia, Spagna, Inghilterra, Belgio, Svizzera, Polonia, Turchia, Tunisia, Germania, Grecia, Cipro, Olanda, Ungheria, Finlandia e Stati Uniti d’America).

Due le sezioni, arte e design, tra le quali sono state premiate le opere giudicate migliori dalla preposta giuria.

Buona affluenza di pubblico all’inaugurazione, e, dopo il taglio del nastro, la visita alla mostra che si sviluppa, come da tradizioni, in diversi punti espositivi: Palazzo Botton, il Centro Congresso “Piero Martinetti”, il Cantiere delle Arti, Casa Museo “Famiglia Allaira”, il Centro Ceramica Museo “Fornace Pagliero” e le “Ceramiche Grandinetti”.

Non poteva mancare il vice Sindaco della Città Metropolitana Marco Marocco e il neo eletto consigliere Regionale Mauro Fava.

Diversi anche i primi cittadini e gli amministratori presenti in fascia tricolore, a rappresentare, come ha sottolineato nel discorso il Sindaco Pasquale Mazza, un territorio unito che sta imparando a lavorare insieme per “fare e ottenere risultati maggiori per il territorio”.

A portare avanti questo progetto di aggregazione, le Tre Terre Canavesane (Castellamonte, Agliè e San Giorgio Canavese) e l’Agenzia per lo Sviluppo del Canavese alla quale hanno aderito numerosi comuni.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 4 agosto, con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 17 alle 21; sabato e domenica dalle 10 alle 21, ad ingresso libero, e diversi eventi organizzati dalle associazioni castellamontesi faranno da corollario.

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE DELL’INAUGURAZIONE

SCORRERE PER GUARDARE LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here