RALLY – Un week caldo sotto tutti i punti di vista quello che vede sulla rampa di lancio il 31° Rally Alto Appennino Bolognese (RAAB), valido per la Coppa Aci Sport 5^, gara che vede ancora una volta impegnata la struttura di HP Sport in Classe R3C con l’equipaggio Sorci-Mosele.

Una gara dalle grandi emozioni, per la qualità del percorso e per la lunga tradizione sportiva. Una competizione quelle che vedrà impegnati i portacolori della struttura sportiva laziale-frusinate: Oscar Sorci e Matteo Mosele, i quali dopo la bella prestazione al rally del Salento (vittoria di classe), sono ben fiduciosi sull’esito della gara che rispecchia il percorso proposto nel 2017.

Quest’anno infatti al Rally Alto Appenino Bolognese (RAAB) non si disputeranno le prove di “Gaggio”, “Sparvo” e “Traserra”, mentre si gareggerà sulle speciali di “Castel di Casio” (Km. 7,430), “Baigno” (Km. 5,600) e “Bombiana” (Km. 12,020), nomi che fanno risuonare la forte tradizione dei ralli emiliani e nazionali, molto apprezzati nel corso dei trent’anni di storia sportiva. Tre “piesse”, dunque, da ripetere tre volte, un totale quindi di nove sfide cronometrate per una distanza competitiva pari a 75,150 chilometri, sui complessivi 221,920.

Le novità sotto l’aspetto logistico riguardano in primis il Quartier Generale dell’evento, che tornerà a Porretta Terme, alle terme, la partenza e l’arrivo saranno ubicate in Piazza Libertà. Due sono invece i riordinamenti che faranno da intervallo a nove passaggi cronometrati prove, entrambi a Gaggio Montano in Piazza Brasa, mentre la zona assistenza è allocata nelle ampie aree dello stabilimento Saeco-Philips.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here