DELTAPLANO – La prestigiosa competizione si terrà con base operativa a Tolmezzo (UD) dal 13 al 27 luglio prossimi e vedrà al via 130 piloti, in rappresentanza di 36 Nazioni.  Ad oggi sono 119 gli acrobati del cielo i cui requisiti sono stati confermati dalla FAI, ma altri sei potrebbero aggiungersi a breve aumentando così di fatto anche gli Stati rappresentati.

“Dopo il successo dello Spring Meeting tenutosi durante l’ultima settimana di aprile tra Meduno e Travesio in provincia di Pordenone, stanno arrivando feedback molto importanti anche in vista dei Mondiali”, confida Bernardo Gasparini di Flyve. “Stiamo mettendo in campo tutte le nostre forze ed in primo luogo mi preme ringraziare tutti gli enti coinvolti dalla Regione FVG a PromoTurismo FVG che sono stati i primi a credere e supportarci in questo ambizioso progetto, ai Comuni interessati, ad AeroClub Italia, agli sponsor, fino agli immancabili e fondamentali volontari che stanno facendo un lavoro enorme. Stiamo incarnando il concetto di squadra e continuando così uniti e coesi riusciremo ad offrire una manifestazione di grande livello, così come tutti si aspettano”.
Come accennato, Tolmezzo sarà il centro operativo dell’intera manifestazione, dove si svolgeranno – tra le altre- la cerimonia di apertura (prevista per sabato 13 luglio), quella di chiusura (prevista per sabato 27 luglio) e le premiazioni.

I decolli avverranno invece da tre siti principali, distanti al massimo un’ora di strada dal capoluogo carnico  che sono il Monte Valinis (sito a Meduno in provincia di Pordenone, già conosciuto da tanti piloti perché sede delle partenze dello Spring Meeting), il monte Cuarnan in comune di Gemona del Friuli (UD) ed il monte Crostis, che si trova invece in comune di Ravascletto (UD) ed è noto anche agli amanti delle due ruote.
Per quanto riguarda gli atterraggi, sede principale sarà quella di Bordano (UD), località sita vicino a Gemona del Friuli; da supporto fungeranno invece le avio superfici di Enemonzo (UD), quella di Cividale del Friuli (UD) ed eventualmente anche quella di Villach in Austria, qualora le task ne consentissero l’utilizzo.

Novità assoluta di questi mondiali sarà la diretta live dell’evento, con un sistema di live tracking che Flyve ha iniziato a sperimentare già un paio di anni fa allo Spring Meeting e che ha ottenuto subito risultati molto positivi, andando ad affinarsi poi durante i Pre Mondiali dell’anno scorso e nella “classica di primavera dell’aria” tenutasi poche settimane fa nel territorio delle Dolomiti Friulane Pordenonesi. “Il percorso degli atleti – ci spiega un’altra delle colonne portanti di questo Mondiale e di Flyve, Giovanni Rupil – potrà essere seguito durante tutto il volo grazie a questo sistema di live tracking che verrà messo in onda sia sulla pagina Facebook che all’occorrenza sul sito ufficiale della manifestazione. Unitamente a questi due canali, ci sarà anche il mega schermo sito al centro operativo di Tolmezzo, che permetterà a tutti gli appassionati di non perdersi neanche un attimo delle varie task. Interviste ed altri contributi video si alterneranno a queste dirette, rendendo così accattivante il prodotto nella speranza che tutti possano godersi lo spettacolo anche se non presenti fisicamente in Carnia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here