CHIVASSO – Ieri mattina si è svolto un incontro presso gli uffici del Comune al quale hanno partecipato il sindaco Claudio Castello, l’assessore all’ambiente Pasquale Centin, la consigliera delegata all’ambiente, vigilanza ambientale, risorse idriche e qualità dell’aria della Città metropolitana di Torino Barbara Azzarà, rappresentanti e tecnici di Regione Piemonte, delle Società SMAT e SMC, titolare delle autorizzazioni delle discariche. 

Qualche settimana fa, la notizia che dal Ministero dell’Ambiente erano stati stanziati un milione e mezzo di euro per la bonifica della discarica di Regione Pozzo, in frazione Pogliani di Chivasso, denaro indispensabile per la messa in sicurezza delle quattro vasche e per la bonifica dell’intero sito di rifiuti non pericolosi, chiuso da un anno.
Dopo aver fatto il punto della situazione è stato già fissato un incontro per giungere appunto alla definizione di un accordo di programma che consenta di portare a termine i lavori necessari per la messa in sicurezza di tutta l’area, con particolare riferimento alla gestione del percolato e del gas di discarica e alla manutenzione degli impianti e delle barriere di copertura. 

Importante il ruolo svolto dalla Città metropolitana di Torino, come ha spiegato la consigliera Barbara Azzarà “perchè ha anche messo a disposizione il fondo di una fideiussione che, unita a quella della Regione Piemonte, va ad aggiungersi alla somma erogata dal Ministero”.

“Quello di oggi è stato un incontro costruttivo – ha aggiunto – in quanto stiamo definendo la realizzazione di un percolatodotto, il quale potrà riversare il percolato prodotto all’interno della discarica in un’apposita conduttura. E’ una parte importante della riqualificazione ambientale. L’accordo di programma servirà proprio per gestire al meglio la parte emergenziale e, in seguito, quella della realizzazione definitiva della bonifica”.

Il prossimo incontro fra tutti i soggetti coinvolti si svolgerà a Torino, presso la sede della Città metropolitana nella prima metà di luglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here