KARATE / RIVAROLO CANAVESE – Domenica 2 giugno, organizzato dalla Rem Bu Kan di Rivarolo diretta dal maestro Giacomo Buffo ( 6° DAN), si è tenuta presso il Polisportivo di Rivarolo, la 10^ edizione del trofeo Ivan Reale, gara dedicata all’ex atleta Ivan Reale, prematuramente scomparso.

Come ogni anno, la giornata ha previsto un programma di competizioni di gare sia di kata che kumitè, riservate ad atleti dagli 8 fino ai 17 anni. Quella di quest’anno è stata un’edizione di grande successo, vista presenza di oltre 190 ragazzi provenienti oltre che da varie province del Piemonte, dalla Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia, con grande soddisfazione anche per il referente federale Regionale Maestro Mario Bessolo, responsabile arbitri.

Questa competizione è dedicata ai bambini e ragazzi minorenni: “Le nostre speranze, e ciò che rappresentano il futuro nel Karate SKI-I” da qui l’importanza e l’attenzione a questo evento che è diventato un appuntamento fisso tra quelli che vengono disputati in Piemonte.

Il numeroso pubblico presente sugli spalti della Polisportiva Rivarolese, ha apprezzato e applaudito i ragazzi sui tatami, quest’anno, 192 atleti, disposti su 5 tatami hanno gareggiato nelle competizioni di kata e kumitè a girone all’italiana, gare svolte ininterrottamente dalle 10 alle 16,30 sotto la regia del Maestro Giacomo Buffo.

Oltre agli atleti della palestra organizzatrice, Rem Bu Kan Rivarolo, hanno aderito atleti delle palestre di Ivrea del M. Lettieri, Verres del M. Ianni Lykiardopoulos, di Rivoli e Rosta della M. Mara Bergantin, Milano dei Masestri Tiziano Monti e Nicoletta Soldani e Domenico Borrello, di Torino dei Maestri Maestro Ignazio Curto e Cosimo Golia, Massimo Spertino, Mario Burzio, Flavio Tomatis di Genova del Maestro Massimo Angeloni.

A fine gara, è intervenuto, il Sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno, che ha ringraziato la società rivarolese, organizzatrice dell’evento, per la costanza di tutta l’attività svolta e i buoni risultati sin qui raggiunti, ha inoltre messo in evidenza il grande impegno e la disciplina dimostrata dai giovani agonisti, che lavorano ogni settimana per migliorarsi, seguendo con attenzione e dedizione gli insegnamenti dei loro maestri.

La presenza dei genitori del ragazzo scomparso, ha regalato un commovente momento nella consegna del Trofeo a lui dedicato e che quest’anno è stato assegnato, non a caso alla sua categoria.

Ad aggiudicarselo è stato Matteo Spezzano categoria cinture nere 14/17 anni, della Rem Bu Kan, trofeo offerto come consuetudine da Chivino Macchine Agricole Dematteis Cristiano.

Da notare l’ottima prestazione di Angeloni Martina cinture nere 14-17 anni del Borghetto di Genova, che ottiene il primo posto sia in kata che in kumitè e per le cinture di colore doppio primo posto in Kata e Kumitè anche all’emergente Alessio Trione cat 14-17 anni della Rem Bu Kan.

Dopo la premiazione si è svolto un bel party di chiusura per il quale hanno cucinato Adriano Oldin e Rita Gigliotti, inoltre non è mancata la consueta competizione dedicata alle mamme degli atleti per la torta di miglior effetto, che con la gentile collaborazione della sorella Laura con Francesco Minneci e Anastasia Rizzi con Vincenzo Toffi, hanno allestito la divertente competizione.

Ora la Rem Bu Kan e i suoi agonisti si concentrano sull’appuntamento importante dell’anno, ovvero i Campionati Mondiali che si svolgeranno in Repubblica Ceca, vicino a Praga nel mese di luglio; per l’occasione il 19 giugno alle 21 presso la sala consiliare di Palazzo Lomellini a Rivarolo verranno presentati gli atleti convocati e partecipanti.

SCORRERE PER VEDERE LA CLASSIFICA

SCORRERE PER GUARDARE LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here