mercoledì 21 Aprile 2021

TORINO – Un protocollo d’intesa per lo sviluppo del verde urbano e delle compensazioni ambientali

La Città metropolitana lo ha sottoscritto in occasione della Giornata mondiale dell’ambiente

TORINO – Un protocollo d’intesa per lo sviluppo e la valorizzazione del verde urbano e dei servizi ecosistemici correlati, applicando in senso pratico i principi della tutela ambientale e della valorizzazione delle biodiversità presenti nella Carta di Bologna.

È quanto è stato firmato questa mattina, Giornata Mondiale dell’Ambiente, dal Ministro dell’ambiente, dalla Regione Piemonte, dal Comune di Torino e dalla Città metropolitana, rappresentata dalla Consigliera delegata all’ambiente. Un impegno che Torino Metropoli porta avanti da tempo, grazie al quale sono stati realizzati in tempi recenti progetti in diversi Comuni, come per esempio a Chieri e ad Azeglio, e programmi come la stessa Corna Verde.

Il protocollo è stato firmato al Parco Stura, durante la presentazione di un progetto di riforestazione urbana condotto dal Comune di Torino e da Fpt Industrial Spa. La firma del protocollo avviene in una settimana costellata da una ricca serie di eventi in tema ambientalista.

Ieri e oggi si è tenuto il Clean Air Dialogue, in apertura del quale è stato firmato dal Presidente del Consiglio e da sei Ministri (ambiente, economia, sviluppo economico, infrastrutture e trasporti, politiche agricole e salute), oltre che dalle Regioni e dalle Province autonome, un protocollo, chiamato “Aria pulita”, che prevede – grazie a una dotazione di 400 milioni – una serie di misure nei settori maggiormente responsabili dell’inquinamento, vale a dire trasporti, agricoltura e riscaldamento domestico a biomassa, per migliorare la qualità dell’aria.

Oggi Clean Air è proseguito con un evento al Museo A come Ambiente durante il quale il Ministro dell’ambiente e la Sindaca di Torino hanno incontrato un centinaio di studenti, medi e universitari, provenienti da tutta Italia. I giovani hanno posto al Ministro e alla Sindaca domande e hanno offerto proposte sui temi dell’inquinamento atmosferico e del cambiamento climatico.

Leggi anche...

spot_img