venerdì 30 Ottobre 2020

“Noa si è lasciata morire” 

La denuncia arriva da Marco Cappato, tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni: “L’Olanda ha autorizzato l’eutanasia su una 17enne? Falso!!! I media italiani non hanno verificato. L’Olanda aveva rifiutato l’eutanasia a Noa” scrive in un post su Facebook Cappato facendo riferimento alla vicenda di Noa Pothoven, la giovane olandese morta domenica scorsa. “Lei ha smesso di bere e mangiare e si è lasciata morire a casa, coi familiari consenzienti – conclude Cappato -. Si attendono smentite e scuse”. 

Ieri, nel riportare la notizia, i media italiani hanno usato la parola ‘eutanasia’, spiegando che Noa aveva ottenuto l’assistenza di una clinica autorizzata all’Aja. Nei Paesi Bassi, in alcuni casi, l’eutanasia è legale anche per pazienti minorenni. Ma non sarebbe così. I quotidiani olandesi raccontano infatti che la 17enne si è lasciata morire in casa, assistita dai familiari, smettendo di bere e mangiare come aveva annunciato lei stessa sui social. 

Sulla vicenda interviene anche il Vaticano: “La morte di Noa è una grande perdita per qualsiasi società civile e per l’umanità. Dobbiamo sempre affermare le ragioni positive per la vita” scrive in un tweet la Pontificia Accademia per la Vita. 

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

Zangrillo: “Italia sta reagendo, stiamo tranquilli”

"Il messaggio è che dobbiamo essere tranquilli, l’Italia sta reagendo in modo positivo". Lo ha detto Alberto Zangrillo, primario di anestesia e rianimazione dell'ospedale...

Proteste e scontri, da Genova a Palermo 

Non si placa l'ondata di proteste contro le misure anti-Covid. E anche stasera, come già accaduto nei giorni scorsi, si sono registrati disordini e...

Nuovo Dpcm, da Moretti a Vanzina: il cinema scrive a Conte 

Sigle ed artisti del cinema hanno scritto una lettera aperta al ministro Dario Franceschini ed al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dicendosi sospesi e...

Galli: “Il non necessario a breve andrà tolto” 

"In ospedale lo sconforto, nel personale, è tangibile. Il reparto, almeno da noi, somiglia già molto a quello dello scorso marzo". Lo dice Massimo...

Locatelli: “Non rivivremo il lockdown, Paese è preparato” 

"I numeri italiani non possono che essere guardati con una certa preoccupazione, per quanto la nostra situazione sia favorevole rispetto a quella di altri...

Ultime News

PIEMONTE – L’organizzazione sindacale dei Medici Ospedalieri chiede il lockdown totale in Piemonte

PIEMONTE – L'Associazione Anaao Assomed (Associazione Medici Dirigenti) chiede il lockdown totale. È quanto è contenuto in una...

CUORGNÈ – Chiusura temporanea del Pronto Soccorso, Pezzetto: “Dobbiamo avere la garanzia che riaprirà”

CUORGNÈ - “Dobbiamo avere la garanzia che appena passata la fase critica della pandemia il pronto soccorso riprenderà a funzionare con...

TORINO – Riprendono le truffe agli anziani, che utilizzano il Covid come espediente

TORINO - Con la risalita dei contagi dovuti al virus Covid-19 è ripreso il fenomeno delle truffe che utilizza l’emergenza sanitaria...

CUORGNÈ – Casi Covid positivi tra il personale, sospese tre sezioni alla “Mamma Tilde” e una al “Peter Pan”

CUORGNÈ – Tre sezioni della Scuola Infanzia “Mamma Tilde” saranno sospese e riapriranno venerdì 6 novembre. Stessa sorte per una sezione...

CORONAVIRUS – Nursind sollecita: “Subito assunzioni!”

CORONAVIRUS - “La macchina burocratica non può rallentare lo scorrimento delle chiamate dalla mobilità infermieri. A diversi giorni dalla pubblicazione della...