TORINO – “Il bullo chi è”. Spesso i ragazzini si pongono questa domanda e nell’età dell’adolescenza di atti di bullismo nelle scuole se ne parla sempre più di frequente.

Il bullismo infatti è quando qualcuno di più forte se la prende con il più debole, ed è per questo che i supereroi della Nida, coi loro super poteri, hanno dato una lezione per la legalità e contro il bullismo. All’evento, svoltosi mercoledì mattina presso il plesso scolastico Marchesa di corso Vercelli, fortemente voluto dalla maestra Mariagrazia Abbate, le insegnanti, dal responsabile del plesso Antioco Mureddu e la vice preside Laura Gariglio ha partecipato la presidente della circoscrizione 6 Carlotta Salerno e i ragazzi della Nida che hanno spiegato ai giovani come potersi difendere anche senza i super poteri dei supereroi, visto che molto spesso il bullo è una persona che da dei problemi agli altri per risolvere i suoi.

[su_slider source=”media: 179286,185895″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Un progetto studiato e voluto fortemente dal fondatore della Nazionale dell’amicizia Walter Galliano: “La nostra è una lezione innovativa, basata sulla “elementare” informazione sui vari tipi di bullismo, su come riconoscere azioni di bullismo, sul cosa fare in caso di bullismo – spiega il fondatore alias Capitan America – e il livello di attenzione dei bimbi è altissimo perché a spiegarglielo sono i loro supereroi e principesse preferiti ….il tutto con parallelismi con i bulli o “cattivi” dei cartoni animati e facendo ballare e cantare i bimbi con noi per coinvolgerli con entusiasmo su un tema purtroppo molto delicato e sempre tristemente attuale. La lezione si conclude con la promessa che un giorno saranno loro a salvare altri bimbi dal bullismo grazie a cosa hanno imparato dalla lezione…e perché no diventare i nuovi supereroi e principesse”.

[su_slider source=”media: 185977″ limit=”100″ width=”1620″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Mera soddisfazione per il progetto, visto che piovono richieste per ospitare in ogni scuola d’Italia i supereroi della Nida: “Un mese fa, appena dopo essersi concluso il laboratorio “Il sole in classe” presentato da Deborah Lupo che ha coinvolto all’incirca 500 bambini, ho conosciuto Walter Galliano fondatore dell’associazione NIDA che è arrivato in classe insieme alla presidente della circoscrizione 6 di Torino, Carlotta Salerno in presenza del responsabile del plesso Marchesa Antioco Mureddu – racconta la maestra Abbate – Stavolta la tematica da affrontare è stata molto più grande, più ambiziosa e toccante, un fenomeno che si va sempre più ampliando tra i bambini e i ragazzi a partire dalla scuola primaria fino ad arrivare alle scuole secondarie di 1^ e di 2^ grado.”

“Walter, – prosegue – oggi pomeriggio è arrivato con l’armatura di Capitan America insieme ai suoi amici supereroi ed hanno parlato e ballato con circa 160 bambini e come Capitan America durante la seconda guerra mondiale voleva un’America libera e democratica così il personaggio che si è presentato ai bambini vuole un mondo libero dal bullismo in cui prevalgano gli ideali di amicizia, di fratellanza e solidarietà verso i più deboli.
Insegnare in una realtà come quella di Barriera di Milano non è semplice, gli alunni sono tanti, tutti diversi, ognuno porta con sè una storia e la sfida più grande per un docente è saper trovare le modalità didattiche – emozionali che forniscano a ciascuno l’occasione per conseguire il massimo delle proprie possibilità”.

[su_slider source=”media: 179291,179285″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

SCORRERE PER GUARDARE LE FOTO

[su_slider source=”media: 185953″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here