lunedì 26 Ottobre 2020

Gli Usa a Haftar: stop avanzata

Washington, 8 apr. (AdnKronos/Dpa/Europa Press) – “Gli Stati Uniti sono profondamente preoccupati per gli scontri intorno a Tripoli. Affermiamo in modo chiaro che ci opponiamo all’offensiva militare delle forze del generale Haftar e chiediamo l’arresto immediato delle operazioni contro la capitale libica”. E’ quanto ha affermato il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, chiedendo che “tutte le forze ritornino nelle loro posizioni precedenti” all’inizio degli scontri che hanno fino a questo momento provocato una ventina di morti.

“Le parti coinvolte hanno la responsabilità di ridurre le tensioni, come affermato dal Consiglio di Sicurezza e dal G7 il 5 aprile” aggiunge il capo della diplomazia Usa in un comunicato diffuso dal dipartimento di Stato. “La campagna militare unilaterale contro Tripoli mette in pericolo la popolazione civile e soffoca la possibilità di ottenere un futuro migliore per tutti i libici” prosegue la dichiarazione di Pompeo. “Non c’è soluzione militare per il conflitto in Libia – ribadisce il segretario di Stato -. Per questo gli Stati Uniti continuano, con i nostri partner internazionali, a fare pressione sui leader libici affinché ritornino al tavolo dei negoziati con la mediazione dell’Onu”. “Una soluzione politica – ha concluso – è l’unica via per unificare il Paese e offrire un piano di sicurezza, stabilità e prosperità per tutti i libici”.

2019-04-08 08:11
Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

Nuovo Dpcm, da Moretti a Vanzina: il cinema scrive a Conte 

Sigle ed artisti del cinema hanno scritto una lettera aperta al ministro Dario Franceschini ed al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dicendosi sospesi e...

Galli: “Il non necessario a breve andrà tolto” 

"In ospedale lo sconforto, nel personale, è tangibile. Il reparto, almeno da noi, somiglia già molto a quello dello scorso marzo". Lo dice Massimo...

Locatelli: “Non rivivremo il lockdown, Paese è preparato” 

"I numeri italiani non possono che essere guardati con una certa preoccupazione, per quanto la nostra situazione sia favorevole rispetto a quella di altri...

Covid, Crisanti: “Misure restrittive con 7/8 mila casi al giorno”

"Se si arriva ai 7mila-8mila casi al giorno bisognerebbe prendere dei provvedimenti restrittivi". Lo dice Andrea Crisanti, virologo dell'Università di Padova, parlando degli ultimi...

Covid, Zaia: “In Veneto non c’è più emergenza”

"In Veneto ora non c'è più emergenza sanitaria. Abbiamo 28 persone in terapia intensiva, contro le centinaia di prima. Solo l'1,8 per cento dei...

Ultime News

PIEMONTE – Covid: 1625 nuovi casi in Piemonte; 88 nuovi in Canavese

PIEMONTE – Il bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Piemonte oggi, lunedì 26 ottobre, ha registrato 1625 persone positive in più...

CASTELLAMONTE – Il Comitato locale di Croce Rossa riattiva il servizio di consegna a domicilio

CASTELLAMONTE - In seguito al sensibile aumento del numero di contagi da SARS-CoV-2 sul territorio, la Croce Rossa Italiana – Comitato...

CANAVESE – Covid: ospedali periferici al collasso; Nursind: “Non possono reggere accessi da Torino”

CANAVESE - Sono in aumento il numero di pazienti covid positivi che sono costretti a ricorrere alle cure del personale sanitario...

CANAVESE – Si valuta l’attivazione due nuovi Punti di accesso diretto per i tamponi, dedicati alle scuole

CANAVESE - L’ASL TO4 sta valutando per l’attivazione di due nuovi Punti di accesso diretto per l’esecuzione di test rapidi (test...

IVREA – Sale sul tetto dell’auto e grida contro il balcone dell’ex titolare poi prende a calci la volante

IVREA – È salito, in piena notte, sul tetto di una vettura parcheggiata e ha iniziato ad inveire verso il balcone...