spot_img
lunedì 18 Ottobre 2021
lunedì, Ottobre 18, 2021
spot_img
spot_img

TORINO – Fim-Cisl Torino e Canavese: “L’Ecobonus è un fallimento”

Secondo il sindacato scende il diesel e si vendono più auto usate a benzina e inquinanti

TORINO – “A marzo il mercato dell’auto in Italia cala del 9,6%; le vetture elettriche crescono del 44% ma rappresentano lo 0,3% del mercato con 630 vetture vendute a marzo, praticamente un fallimento”.

Ad affermarlo è la Fim-Cisl Torino e Canavese, che fa un bilancio di questo primo mese di Ecobonus.

[su_slider source=”media: 179286,179285,” limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“L’ecobonus è inutile e dannoso, – prosegue Claudio Chiarle, Segretario Generale – aumenta il mercato dell’usato per cui circolano più auto a benzina vecchie e inquinanti e le auto con i motori diesel, che inquinano meno, possono circolare solo con grosse limitazioni facendo crollare il mercato del diesel pulito. Nel frattempo il Governo non ha una politica sulle infrastrutture per coprire il territorio nazionale di ricariche per le auto elettriche mettendo in difficoltà la crescita del mercato dell’ibrido e elettrico.”

[su_slider source=”media: 175353,185895″ limit=”100″ width=”1620″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

E aggiunge: “Per dirla con una battuta“a cosa serve l’ecobonus se non posso ricaricare l’auto elettrica?” e chi ci dovrebbe pensare se non il Governo? Al Ministro dello Sviluppo Economico chiediamo investimenti veloci e tempestivi nel campo delle infrastrutture su tutto il territorio nazionale per le ricariche dell’auto elettriche, anche convenzionandosi con attività, ad esempio, commerciali. Perché non dotare e premiare i centri commerciali o i Comuni che si dotano di paline elettriche di ricarica gratuite o rendendo gratuito il parcheggio? “Chiediamo al Governo una politica dell’elettrificazione dei parchi macchine aziendali privati e pubblici, pensiamo alle USL, ai Comuni, alle grandi imprese private.”

“Occorrono scelte chiare e tempestive – conclude – non inutili interventi ideologici e inefficaci come gli ecobonus che hanno distorto il mercato e hanno reso la nostra aria più inquinata di prima.”

[su_slider source=”media: 179291,179288″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img