spot_img
sabato 18 Settembre 2021
sabato, Settembre 18, 2021

RIVAROLO CANAVESE – Niente spazio alle minoranze sul giornalino: discussione in consiglio

Questo numero è stato affidato ad un nuovo editore e ad un nuovo studio grafico entrambi di Moncalieri; Rostagno: “Sono state ridotte le pagine per via della scarsa raccolta pubblicitaria”

RIVAROLO CANAVESE – “Vorrei ringraziare il Sindaco per aver tagliato fuori le minoranze, dallo strumento di comunicazione comunale, ossia il giornalino”.

A pronunciare queste parole, il Consigliere di opposizione del Movimento Cinquestelle, Alessandro Chiapetto, ieri sera, giovedì 28 marzo, in chiusura del Consiglio Comunale.

Una comunicazione che voleva dire fin dall’inizio, ma che il Presidente del Consiglio Andrea Lacchi, ha relegato alla fine.

[su_slider source=”media: 179286,179285,” limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

È uscito infatti l’ultimo giornalino comunale di questo mandato, interamente curato, da un nuovo editore e da un nuovo studio grafico, entrambi di Moncalieri, senza nessun costo per l’ente comunale, come ha sottolineato il Sindaco Rostagno, con articoli scritti dai componenti della maggioranza ed etichettato da molti e dallo stesso sindaco, ovviamente non per quanto concerne i contenuti, di “qualità discutibile”.

Questa volta nessuno spazio per le minoranze, questione che sollevato il Consigliere Chiapetto, seguito a ruota dal consigliere Vittone del gruppo Rivarolo Sostenibile.

“L’editore non è riuscito, per via della vendita pubblicitaria, ha mantenere la promessa delle 32 pagine – ha affermato il Sindaco in risposta ai consiglieri – e quindi, siccome tante volte in passato mi è stato contestato il poco spazio dato alle minoranze, spazio che sottolineo è concesso ma non dovuto, per evitare nuove discussioni, siccome questa volta sarebbe stato ancora minore, ho deciso, e me ne assumo tutta la responsabilità, di tagliarlo totalmente.”

“Il Sindaco si è arrampicato sugli specchi – ha replicato il Consigliere Vittone – adesso la colpa sarebbe dell’editore? Trovo tutto ciò antidemocratico. La verità è che non è stata data voce alle minoranze, forse per paura, in vista delle imminenti elezioni.”

[su_slider source=”media: 175353″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 179291,179288″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img