SAN MAURIZIO CANAVESE – Nel pomeriggio di Sabato 23 febbraio si è svolta la solenne consegna degli attestati merito per i coscritti del 2001 che si apprestano a diventare maggiorenni.

concordiabanner

Alle 15,30 i festeggiati hanno fatto il loro ingresso nella grande sala Consiliare dove ad attenderli c’era il Sindaco Paolo Biavati con i membri del consiglio comunale, tra i quali l’assessore al Bilancio, Silvia Aimone Giggio e il consigliere con la delega alle Politiche giovanili, Giulia Gobetto.

Il primo intervento è stato del Sindaco Biavati: “Oggi per voi è un momento di festa in quanto vi apprestate a diventare maggiorenni. Divenire maggiorenni vuol dire molte cose ma la più importante è che, da ora in avanti, avete una grande responsabilità verso voi stessi. Oggi come consuetudine abbiamo deciso di ricevervi qui nella sala del consiglio comunale, una sala importante da dove si decidono le sorti del nostro e vostro paese. Oggi sono qui io innanzi a voi, ma chissà, magari un giorno uno di voi potrà essere qui al mio posto nella carica di Sindaco. Un augurio a voi tutti per una vita serena e piena di soddisfazioni”.

Dopo l’intervento del Sindaco è stato il momento del consigliere Giulia Gobetto che in un breve saluto ha affermato: “Mi unisco ai saluti appena fatti dal nostro Sindaco Biavati e rinnovo a voi tutti presenti i miei auguri. In questi tempi dove i social network sono sempre più di moda tra voi giovani il valore di essere qui oggi è molto importante infatti oggi, a portare il loro saluto, ci sono i presidenti dell’ Aido, Admo e Avis del nostro territorio che vi spiegheranno l’importanza di donare qualcosa a qualcuno che sta peggio di noi. Con questo non vuol essere di certo un obbligo, ma ognuno di voi faccia dentro di se una sua piccola riflessione su questi importanti temi. Auguri ancora a voi tutti per questo bellissimo giorno “.

bannerdefomac2
nfimpiantibanner

Dopo gli interventi di rito hanno portato il loro saluto a tutti i ragazzi i presidenti delle associazioni. Momento toccante è avvenuto quando tre persone che si sono definite “miracolate” e hanno portato una testimonianza vera di cosa vuol dire dover effettuare un trapianto di organi.

Dopo un breve filmato proiettato sul telone ai piedi della sala, il presidente dell’Avis, Emanuele Appio, ha spiegato cosa vuol dire diventare donatori di Sangue. Al termine i 43 ragazzi presenti in sala hanno ricevuto un attestato dalle mani del Sindaco Biavati e del consigliere Gobetto. Dopo la foto di rito tutti in sala giunta per una bicchierata che ha sancito la chiusura della parte istituzionale.

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
urbanbanner
bannerorchi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here