venerdì 22 Gennaio 2021

CASELLE TORINESE – Dagli Alpini, bagna cauda per l’acquisto dell’autopompa (FOTO e VIDEO)

Raccolti 3 mila euro

CASELLE TORINESE – Sabato 16 febbraio si è tenuta la bagna cauda di beneficenza per i Vigili del Fuoco Volontari. L’appuntamento si è svolto nella sede del Gruppo Alpini in via Bona.

[su_slider source=”media: 179286,179285,” limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Ancora una volta il padrone di casa Giuseppe Baietto, capogruppo degli Alpini, ha fatto il pienone. Le prenotazioni sono state chiuse oltre un mese fa. Infatti durante il pranzo di Sant’Antonio del 13 gennaio è stato annunciato che non c’erano più posti disponibili per la bagna cauda pro Vigili del Fuoco.

Commenta Baietto: “ Soci e simpatizzanti hanno capito le finalità dell’evento e apprezzano i piatti preparati dalle brave cuoche”.

Durante l’iniziativa abbiamo intervistato Stefano Sergnese, presidente delle “Guardie a Fuoco Caselle” e il capo-distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari Roberto Liscio.

Il sindaco Luca Baracco si è gentilmente messo a disposizione come moderatore delle dichiarazioni dei due protagonisti della serata. Ha affermato il primo cittadino: “ Stasera ci troviamo alla sede degli Alpini per rilanciare il progetto dei Vigili del Fuoco. L’acquisto dell’autopompa comporta un impegno corale. Può essere raggiunto solo grazie alla cooperazione di tutti i vari componenti, privati e pubblici, del territorio”.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Ha sostenuto Liscio: “ Copriamo un territorio di circa 50 mila abitanti. Per il momento abbiamo in dotazione solo una vettura piccola contenente poca acqua, quindi non sufficiente a spegnere gli incendi. Confidiamo nel buon esito della campagna di solidale per acquistare una nuova autopompa”.

Infine Sergnese ha rammentato: “ L’idea è nata nel 2016 quando è stata fondata la compagine delle “Guardie”. Il nostro obiettivo è giungere alla cifra di 180 mila euro necessaria per pagare il mezzo di soccorso che ci consentirebbe di spegnere gli incendi. Per questo chiediamo l’aiuto di tutti. Ringraziamo le Penne Nere per averci nuovamente ospitato. Siamo riusciti a raccogliere 3 mila euro”.

[su_slider source=”media: 119356,144690,147401″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 179291,179288″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Scorri per visualizzare le foto

Leggi anche...