CASELLE TORINESE – È tempo di bilanci per il Comando della Polizia Municipale Casellese circa l’anno 2018 appena terminato.Ad illustrare i dati è il comandante Alessandro Teppa: “La Polizia Municipale di Caselle Torisese ha svolto nell’anno 2018 i compiti d’istituto che si estrinsecano nella programmazione e realizzazione di servizi e provvedimenti destinati alla tutela degli interessi pubblici ritenuti meritevoli di tutela.

L’attività più consistente ha riguardato la sicurezza, sia con riferimento al rispetto del codice della strada che del territorio cittadino. È stata inoltre prestata particolare attenzione al rispetto della normativa in altri settori vitali per la cittadinanza, è stato rivisitato il sistema di videosorveglianza del territorio, l’attività del commercio, ed edilizia ed è stata fortemente razionalizzata l’attività amministrativa. In particolare riguardo alla sicurezza, oltre all’aumento della presenza e visibilità, compito delle pattuglie operanti sul territorio è stato il controllo delle zone più sensibili della città mediante specifici interventi onde garantire una migliore visibilità degli agenti. È stato infatti razionalizzato il servizio di viabilità attraverso l’impiego di una pattuglia dedita al controllo a piedi delle zone centrali e periferiche del territorio (Quartiere Cit, piazza Borsellino, Prato della Fiera, via Martiri, V.S.Vincenza in particolare) per andare incontro alle sempre più pressanti richieste della cittadinanza di tutela dei propri interessi. Il Comando di Polizia Municipale in determinate ore del giorno è stato impegnato nel controllo del territorio, rimanendo a disposizione della cittadinanza per recepire i disagi e verificare le problematiche più diffuse di degrado urbano onde avvicinare i cittadini alle istituzioni favorendo il dialogo con la Pubblica Amministrazione e suggerendo comportamenti finalizzati al miglioramento del tessuto sociale. In sinergia con la locale Stazione dei Carabinieri è stato attuato un capillare controllo della città finalizzato a prevenire e reprimere episodi di microcriminalità diffusa, in particolare danneggiamenti alle attrezzature comunali a disposizione della collettività, e dei furti purtroppo assai frequenti nel periodo estivo; è stato raggiunto l’obiettivo di garantire una maggiore sicurezza delle zone periferiche ed isolate mediante controlli più frequenti. Inoltre è stato rivisitato e potenziato il sistema di videosorveglianza attraverso un progetto di installazione di nuove telecamere nei punti maggiormente sensibili del territorio comunale, dove si verificano maggiormente atti di vandalismo e disturbo della quiete pubblica; il migliore controllo del territorio tramite telecamere ha consentito un adeguata tutela dei beni comunali contro gli atti di vandalismo e microcriminalità purtroppo frequenti nelle ore notturne e che destano maggiore allarme sociale.

I compiti riconducibili alle funzioni di polizia commerciale si svolgono nel territorio comunale il lunedì e venerdì a Caselle attraverso l’impiego di personale addetto al controllo dei mercati oltre alle tre fiere annuali e riscossione del plateatico con risparmio di denaro pubblico essendo svolto “in house”. Il Comune, attraverso la Polizia Municipale in collaborazione con l’ufficio commercio, ha raggiunto l’obiettivo di attuare i controlli sulla regolarità delle autorizzazioni amministrative di abilitazione al commercio, sulla pubblicità dei prezzi, sul rispetto degli orari di vendita, sulle vendite promozionali e saldi e su quant’altro è previsto dalla normativa in materia. Oltre a questo, la Polizia Municipale, in collaborazione con l’ASL competente per territorio, ha svolto un importante compito di prevenzione in materia di salute pubblica esercitando un continuo controllo dei locali, delle merci e delle attrezzature ove vengono esercitate le attività; periodicamente ed a campione sono stati altresì controllati gli esercizi di somministrazione alimenti e bevande sia dal punto di vista igienico che delle licenze abilitative.

È stato raggiunto l’obiettivo di aumentare il controllo degli esercizi pubblici a fine preventivo per garantire una maggiore sicurezza per i cittadini sotto l’aspetto dell’igiene e quest’anno si continuerà a controllare gli esercizi maggiormente carenti da tale punto di vista e quindi, se necessario, procedere alla chiusura per gravi motivi sanitari. Sono state verificate altresì periodicamente a campione le richieste di posizionamento delle insegne pubblicitarie sul territorio al fine di prevenire e reprimere le violazioni dell’articolo 23 del codice della strada. Inoltre è stato effettuato un maggiore controllo sui circoli privati, videogiochi, phone center, verificando le autorizzazioni per lo svolgimento di tali attività alla luce anche della normativa più recente. La Polizia Municipale ha svolto altresì una assidua vigilanza sull’attività urbanistica ed edilizia attuata sul territorio del Comune; il compito principale è stato quello di verificare, attraverso sopralluoghi congiunti con l’ufficio tecnico, le opere intraprese dai soggetti titolari di permesso di costruire, autorizzazioni e denunce di inizio attività. La Polizia Municipale svolge quindi in tale campo un importante attività di repressione dell’abusivismo edilizio causa di degrado e di lesione degli interessi dei cittadini. A tale scopo è stato raggiunto l’obiettivo di aumentare la vigilanza sul territorio compresa la frazione Mappano con il risultato di prevenire e reprimere gli abusi commessi. In relazione all’attività di polizia stradale, la Polizia Municipale è stata impegnata a disciplinare la circolazione ed il traffico all’interno ed all’esterno del centro abitato; tale compito è stato attuato attraverso il controllo della sosta a pagamento e delle soste in generale nelle vie del centro con l’impiego di una pattuglia appiedata nelle ore di maggiore intensità di traffico. Si è notato a tal proposito un miglioramento della viabilità ordinaria grazie anche alla disciplina dell’utenza casellese che ha compreso l’utilità della zona blu per consentire uno snellimento e continuo ricambio dei veicoli in sosta.

Tuttavia esistono ancora alcuni punti critici della zona centrale dove la sosta si può definire “selvaggia” e che saranno controllati più assiduamente al fine di prevenire e reprimere con le sanzioni i trasgressori abituali. La vigilanza stradale è stata attuata anche attraverso l’impiego di una pattuglia fissa automontata con il compito di effettuare posti di controllo sulle principali arterie stradali del concentrico (Strada Aeroporto, Torino, Leinì, Ciriè e S.Maurizio per citare le più pericolose) al fine di controllare soprattutto i documenti di circolazione, le revisioni periodiche e prevenire eventuali sinistri stradali causati dall’eccessiva velocità e dal superamento del semaforo rosso alle intersezioni. Sono state avviate iniziative per garantire una maggiore sicurezza sulle strade ex provinciali (SP2 e SP13) attraverso l’impiego a partire dal mese di ottobre del controllo elettronico della velocità con due impianti fissi tramite notifica successiva delle violazioni rilevate in collaborazione con ditta specializzata vincitrice dell’appalto. Tale servizio ha consentito la rilevazione di infrazioni e conseguente decurtazione punti oltre la segnalazione alla Prefettura di violazioni della velocità che superano i 40 Km orari per la relativa sospensione della patente di guida dei trasgressori. Particolare attenzione, è stata prestata al servizio assistenza scuole ed asili nido dove sono state pubblicizzate attività del nostro Corpo utili a migliorare l’educazione stradale dei genitori degli alunni e dei cittadini in generale. Il Comando è stato altresì impegnato a prevenire il diffuso fenomeno del randagismo a tutela dell’igiene e della salute pubblica, in quanto in molte zone della città si è assistito alla presenza di escrementi liquidi e solidi di animali dovuti molto probabilmente all’inciviltà dei possessori di cani.

Si è cercato e si continuerà nel tentativo di risolvere il problema attraverso l’impiego di personale in determinate ore della giornata per individuare i responsabili delle violazioni al Regolamento di Polizia Urbana in materia di cani. Attraverso una attenta campagna di informazione da parte dell’Amministrazione è stata posta attenzione alle norme che prevedono il tatuaggio obbligatorio degli animali, l’adozione dell’attrezzatura utile alla rimozione degli escrementi e l’uso della museruola per i cani che frequentano i parchi cittadini dove la concentrazione di bambini ed anziani è maggiore. Si è perseguito il decoro urbano attraverso una sensibilizzazione dei proprietari degli animali, i quali hanno risposto positivamente alle informazioni date dal personale del Corpo ottenendo come risultato un maggiore rispetto delle norme suddette e conseguente miglioramento dell’educazione civica, sebbene il Comando sia consapevole che purtroppo si assiste ancora in alcune zone (parchi pubblici, vie del centro storico e zone periferiche) al ripetersi di fenomeni di abbandono di animali e presenza di escrementi su suolo pubblico. È stata razionalizzata l’attività riguardante l’ufficio attraverso un miglioramento dei collegamenti con gli organi che maggiormente interagiscono con la Polizia Municipale al fine di rendere più efficaci le procedure e garantire che tutti gli atti di vario tipo vengano contestati e notificati, eliminando o perlomeno diminuendo la percentuale di accertamenti che, per varie ragioni non dipendenti dall’ufficio, non raggiungono la fase ultima del procedimento. Al fine di migliorare l’attività lavorativa all’interno del Comando è stato altresì potenziato il programma di gestione delle sanzioni attualmente in uso, esternalizzando in parte il lavoro effettuato all’interno pur mantenendo il controllo generale della gestione del sistema di riscossione; questa riorganizzazione ha raggiunto l’obiettivo di risparmiare tempo nel disbrigo degli atti e minor impiego di personale per l’attività amministrativa. Oltre all’attività esterna il Comando è impegnato anche per il disbrigo delle pratiche d’ufficio che occupa sempre maggiore tempo al personale impiegato nell’ufficio e conseguente minore tempo da dedicare all’esterno. Gli obiettivi assegnati e concordati con l’Amministrazione sono stati svolti in maniera efficiente ed efficace raggiungendo gli obiettivi prefissati a vantaggio della collettività ed in particolare delle fasce più deboli della popolazione. Il costante impegno del personale del settore per l’attività svolta durante l’anno appena trascorso, la sensibilità dell’amministrazione e la collaborazione quotidiana con il personale impiegatizio del Comune hanno fatto sì che venissero raggiunti con efficacia i compiti assegnati migliorando soprattutto il livello qualitativo del servizio offerto alla cittadinanza”. Molto soddisfatto il Sindaco Luca Baracco per il buon operato della Polizia Municipale, fiore all’occhiello della Città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here