BORGARO TORINESE – Martedì 29 gennaio l’Amministrazione ha presentato il nuovo sistema di video-sorveglianza. Gli operai hanno terminato l’installazione dei dispositivi solo il giorno precedente, cioè lunedì 28 gennaio. Quindi il sindaco Claudio Gambino ha voluto presentare il progetto alla cittadinanza.

L’incontro si è tenuto in municipio nella tarda mattinata. Ha affermato il primo cittadino: “Possiamo affermare ora che che la nostra città ha un livello di sicurezza molto alto. Nell’ultimo anno e mezzo, con l’arrivo del comandante di Polizia Municipale Massimo Linarello, abbiamo focalizzato una parte della sua attività sul potenziamento della video-sorveglianza. Siamo partiti dal progetto “Città Sicura” che prevede il controllo delle targhe delle auto provenienti da tutti gli accessi della città. Il comandante ha fatto un ottimo lavoro permettendoci di risparmiare parecchio su canoni annuali. Si sono messi insieme le economie di spesa e parte delle sanzioni elevate per posizionare nuovi occhi elettronici. Oltre a questo abbiamo raddoppiato le zone sorvegliate sul territorio. Le nuove telecamere sono ad altissima definizione. C’è la possibilità di vedere i dettagli delle riprese. Questo consente di perseguire chi commette i più svariati reati. Per la prima volta possiamo presentare dei risultati. Continueremo a lavorare per migliorare la rete in città. Per cui abbiamo investito 150 mila euro”.

I nuovi dispositivi si sono posizionati in via Tre Re, area d’ingresso al parco “Chico Mendez”. Inoltre altri apparecchi sono stati installati in via Stati Uniti, via Canavere, la scuola Grosa, in via Bertino e via Carolina. Ha aggiunto Linarello: “In poco più di un anno abbiamo installato 71 telecamere in città. Si tratta di 14 varchi e 57 dispositivi elettronici che garantiscono un controllo totale di tutto il territorio. Le nuove telecamere hanno una risoluzione tale da poter in caso di bisogno individuare chi commette atti illeciti evidenziando con uno zoom accurato le facce di chi commette atti delinquenziali. Il tutto è assicurato grazie a dei ponti radio che permettono alle immagini di arrivare alla sala operativa in comando in tempo reale. Basti pensare che nel periodo da settembre a dicembre 2018, grazie a queste nuove telecamere che controllano i varchi della città, abbiamo accertato 220 infrazioni al codice della strada per quanto riguarda mancata assicurazione e revisione del veicoli viaggianti.”

Numeri importanti quelli del nuovo progetto che ha preso il via il 18 ottobre 2017 con le prime istallazioni fino a fine lavori in data 24 gennaio 2019 dove sono state istallate 71 telecamere ad alta risoluzione cosi suddivise: varchi 2017, 14 unità; Telecamere 2017 35 unità; Telecamere 2018, 22 unità per un totale di 71 telecamere di controllo. La spesa complessiva è di 150mila euro cosi suddivisi: Telecamere 66mila Euro; Ponti Radio 60mila Euro; Server 11mila Euro ; Infrastrutture 13mila Euro. Nel corso di questo periodo grazie a detti potenti mezzi, sono state effettuate 50 indagini di videosorveglianza che vanno dai furti in ecostazione alle deiezioni canine. I punti di sorveglianza hanno permesso di controllare 1835 veicoli, infliggendo contravvenzioni per mancata revisione a 267 veicoli, 4 veicoli senza copertura assicurativa, e ben 12 conducenti che non osservavano l’obbligo dell’uso delle cinture di sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here