domenica 24 Gennaio 2021

VENARIA REALE – Per il “Giorno della Memoria” insegnanti e bambini protagonisti (FOTO E VIDEO)

L'iniziativa si è svolta davanti alla Scuola Romero

VENARIA REALE – Si sono ritrovati davanti alla scuola Romero, attualmente chusa per manutenzione, gli insegnanti e gli alunni dell’ Istituto Comprensorio 2 , nella giornata dedicata al “Giorno della Memoria”organizzata dalla Città di Venaria, dal Comitato della Memoria, dalla Presidenza del Consiglio Comunale, dall’Anpi e dalle scuole.

[su_slider source=”media: 179285,179286″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Gli allievi e i docenti delle classi terze, quarte e quinte della scuola “Oscar Romero” sono stati i protagonisti, venerdì pomeriggio 25 gennaio, a ricordare l’Olocausto con “La memoria rende liberi”. In serata invece in sala consiliare, l’Anpi ha presentato il libro “Matite sbriciolate: i militari italiani nei lager nazisti”.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Un testimone, un album, una storia comune di Antonella Bartolo Colaleo. “Matite colorate – sottolinea Fabio Scibetta dell’Anpi – colori che ci servono ancora e che potranno essere utili alle nuove generazioni, potremmo donare, assieme ad altri generi di necessità, queste matite colorate a profughi bambini che hanno attraversato il mediterraneo in cerca di un mondo migliore, un mondo colorato, per non essere un numero in balia di qualche vivace personaggio politico, ma staccarsi da quel disastro e riconquistare fiducia nell’umanità”.

Sabato 26 gennaio, alle 10 in viale Buridani e alle 11 in piazza dell’Annunziata, flash-mob per ricordare assieme alla cittadinanza quei terribili momenti che hanno sterminato migliaia di ebrei.

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 179291,179289,179288,179290″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...