sabato 23 Gennaio 2021

RIVAROLO CANAVESE – Anffas: conclusa la Campagna di Natale Telethon 2018 con la consegna del ricavato (FOTO E VIDEO)

Questa mattina è stata inaugurata in Sala Consigliare alla presenza dei ragazzi

RIVAROLO CANAVESE – Giornata intensa oggi, venerdì 25 gennaio, per la Fondazione Comunità La Torre a.m. Anffas di Rivarolo Canavese.

[su_slider source=”media: 179285,179286″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Dopo l’inaugurazione che si è tenuta in mattinata a Palazzo Lomellini, della Mostra “L’Olocausto Silenzioso” organizzata dall’Anffas, nel pomeriggio è stato consegnato il ricavato della campagna Telethon che ha visto il centro impegnato nel periodo natalizio, con la collaborazione del Comune di Rivarolo e di numerose associazioni cittadine, quali il Vespa club, l’Associazione Ginestrese, la Fidas Rivarolo, gli Scout Rivarolo, la Pro loco Rivarolo, il Coro Polifonico Città di Rivarolo, l’Unitre Rivarolo- Favria-Feletto, la Fitel.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Grande soddisfazione del vice Presidente della Fondazione, Giandario Storace, per il successo della raccolta: ben 2.593 euro.

Alla cerimonia di consegna hanno presenziato, oltre alle diverse associazioni e agli ospiti dell’Anffas, anche il Sindaco Alberto Rostagno e l’Assessore alla Cultura, Costanza Conta Canova.

“Qua a Rivarolo la collaborazione con Telethon ha una grande particolarità – ha affermato Storace – che gode dell’appoggio della Città e delle Associazioni. Questa è stata una raccolta molto significativa, e devo ringraziare l’Amministrazione Comunale e le Associazioni che hanno partecipato con impegno. Mi piace questa rete che si è creata, grazie di fare rete con Anffas, perchè in realtà lo fate con i nostri ragazzi.”

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Ogni anno ci sono sempre più associazioni -. ha dichiarato il Sindaco Alberto Rostagno, e questo ci fa onore. La ricerca è importante. È finalizzata allo studio delle malattie genetiche e sappiamo che spesso le risorse dei canali ufficiali non bastano, è necessaria la raccolta fondi per poter andare avanti. E senza ricerca non si può avere un futuro”.

A tutti i partecipanti è stata consegnata una pergamena di riconoscimento, anche alle studentesse del Liceo Gramsci che hanno attivato l’alternanza scuola-lavoro all’Anffas, e che si sono impegnate per questa raccolta.

“La città che entra in Anffas e l’Anffas che esce in città – ha concluso l’Assessore Conta Canova – un processo arricchente.”

[su_slider source=”media: 179291,179289,179288,179290″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...