lunedì 21 Settembre 2020

TORINO – Operato in emergenza al Pronto Soccorso, è salvo

Se fosse stato portato in sala operatoria non ce l'avrebbe fatta

SPECIALE ELEZIONI

L'affluenza, gli aggiornamenti in tempo reale dei risultati, le curiosità e tutto ciò che riguarda le elezioni.

TORINO – Un vero e proprio miracolo. Un caso eccezionale più unico che raro. Viene salvato con un intervento di cardiochirurgia in emergenza direttamente in una stanza del Pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano di Torino. 

[su_slider source=”media: 179285,179286″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Alcuni giorni fa un uomo, 69 anni, è giunto al Pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano di Torino, proveniente dall’ospedale San Luigi di Orbassano, con una terribile diagnosi: “ematoma di parete dell’aorta ascendente”, con elevatissime probabilità di rottura e pochissime chances di sopravvivenza se il cardiochirurgo non arriva in tempo a sostituire il vaso incriminato.

È una lotta contro il tempo … tempo che sembra essere finito quando improvvisamente il cuore dell’uomo smette di battere. Immediata la reazione di tutto il personale medico ed infermieristico del Pronto Soccorso diretto dal dottor Domenico Vallino. Il medico di guardia, dottor Andrea Landi, coadiuvato dalla sua équipe, comincia le manovre cardio-rianimatorie secondo protocollo. Il dottor Edoardo Zingarelli, della Cardiochirurgia diretta dal dottor Paolo Centofanti, consapevole che il sangue fuoriuscito dall’aorta ha riempito il pericardio ed impedisce al cuore di contrarsi, esegue immediatamente una pericardiocentesi (aspirazione del sangue dal pericardio con un lungo ago), aspirando mezzo litro di versamento. Nonostante l’ecocardiogramma dimostri la scomparsa della parte liquida del versamento, il cuore non vuole saperne di ripartire.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

A questo punto, appare evidente, che il paziente non ha alcuna possibilità di arrivare vivo nella sala operatoria di cardiochirurgia, dove il personale é già pronto ad accoglierlo.

I cardiochirurghi, Zingarelli e Roberto Flocco, non si perdono d’animo e decidono di non mollare nonostante siano già trascorsi 30 minuti dall’inizio delle manovre rianimatorie ed il paziente non dia ancora segni di ripresa. Se il paziente non può andare in sala operatoria, la sala operatoria può andare dal paziente. Vengono avvertiti i cardioanestesisti Arianna Abascià e Luca Amendolia della Anestesia e Rianimazione Cardiovascolare diretta dalla dr.ssa Gabriella Buono, che si precipitano nella “shock room” dell’Area rossa, contemporaneamente viene detto all’équipe infermieristica ed alla tecnica di perfusione di andare in PS. 

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Si procede alla sternotomia in emergenza, tra un massaggio cardiaco e l’altro, si rimuovono i coaguli dal pericardio ed il cuore ricomincia a battere. Solo a quel punto, dopo aver messo il paziente in sicurezza, viene portato nelle sale operatorie del blocco cardiovascolare per completare il lavoro cominciato.

Il paziente esce dalla sala operatoria in buone condizioni emodinamiche, ma con il grosso dubbio sulle funzioni neurologiche per il prolungato arresto cardiaco. Il giorno dopo si sveglia senza alcun deficit e dopo 3 giorni di cure presso la cardiorianimazione viene trasferito presso il reparto di Cardiochirurgia ed attualmente è, in buone condizioni generali, presso il reparto di Medicina Interna diretta dal dottor Claudio Norbiato per completare l’iter diagnostico-terapeutico. Una storia complicata a lieto fine. 

[su_slider source=”media: 179291,179289,179288,179290″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

ospedale Mauriziano
regioneaprile
cortinalocandmaggio2NuovaLocandinaPaonessacofer1cortinamaggio2Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

TORINO – Incendio in un condominio di via Bricca; evacuate una quindicina di persone

TORINO - I Vigili del Fuoco del comando di Torino sono intervenuti oggi pomeriggio, domenica 20 settembre, in via Bricca 33...

TORINO – Dipendente perseguitata da oltre un anno, arrestato il titolare dell’azienda

TORINO - Mercoledì pomeriggio, gli agenti del commissariato Centro hanno proceduto all’esecuzione della misura degli arresti domiciliari per atti persecutori e...

TORINO – Arresti per violenza sulle donne a Chieri e Nichelino; estorsione a pensionati

TORINO - I carabinieri del comando provinciale di Torino hanno arrestato 2 uomini per maltrattamenti in famiglia e un pusher per...

TORINO – Arrestato 35enne: nello stomaco in centinaio di ovuli di cocaina ed eroina

TORINO - Viaggiava a bordo di un autobus, partito dalla Francia e diretto a Venezia, il trentacinquenne arrestato dalla Guardia di...

TORINO – 16enne ricoverato in rianimazione al Mauriziano, segue il primo giorno di scuola da remoto

TORINO - Un ragazzo di 16 anni è entrato all'ospedale Mauriziano di Torino nella prima mattinata di venerdì 11 settembre, presentando...

Ultime News

RIVAROLO CANAVESE – Martedì 22 settembre aprono le iscrizioni all’Unitre Rivarolo-Favria-Feletto

RIVAROLO CANAVESE - L’emergenza coronavirus, paralizza da mesi molte attività culturali, ma non fermerà l’attività dell'Unitre Rivarolo-Favria-Feletto la quale inizierà il...

RIVARA – Spara al figlio e si uccide, aveva lasciato un lungo messaggio su Fb

RIVARA – Era fortemente depresso, e aveva annunciato le sue intenzioni in un lungo messaggio sulla sua pagina Facebook: “Noi partiamo...

RIVARA – Uccide il figlio 11enne e si toglie la vita (FOTO E VIDEO)

RIVARA – Tragedia nella notte in un'abitazione di via Beltramo a Rivara. Un Uomo di 47 anni, operaio presso un'azienda metalmeccanica,...

CANAVESE – Covid: 16 nuovi casi in Canavese

CANAVESE – Secondo l'Unità di Crisi della Regione Piemonte, oggi sono stati registrati in Canavese 16 casi positivi al Covid-19 in...

TORINO – Incendio in un condominio di via Bricca; evacuate una quindicina di persone

TORINO - I Vigili del Fuoco del comando di Torino sono intervenuti oggi pomeriggio, domenica 20 settembre, in via Bricca 33...
X