SAN FRANCESCO AL CAMPO – Sabato 8 dicembre è stato inaugurato “El Presepi con el ciochè” nel locale attiguo alla cappella dell’Assunta. I locali di via Torino sono stati benedetti dal parroco don Domenico Caglio in una breve visita all’allestimento del gruppo Avis di San Francesco al Campo.

Nel corso della giornata si è tenuta la fiaccolata dell’Immacolata che ha portato sul posto decine di persone. Nel 2018 il presepe meccanico compie trent’anni. La storia dell’opera è iniziata nel 1988 quando è stata allestita per la prima volta nella torre campanaria.

Racconta il presidente dell’Avis Roberto Ballesio: “Gli studenti delle scuole gli hanno dato un nome tramite un concorso. L’hanno chiamato “il presepe dentro il campanile”. Dopo 5 anni la scala del campanile è diventata inagibile. Così abbiamo dovuto cambiare sede. Il presepe si è trasformato da fisso a itinerante. Siamo stati ospitati anche dall’ex Società Operaia. Quindi, 22 anni fa, abbiamo trovato il luogo ideale, ossia la vecchia stalla di Borgata Madonna. Per non stravolgere il nome scelto dai ragazzi si è adottato uno stratagemma. Si è costruito un grosso campanile e si è chiamato “il presepe con il campanile”. Visto che in origine era una costruzione itinerante, è stata rispettata la tradizione. Nel corso dell’anno la maggior parte degli allestimenti sono smontati”.

nfimpiantibanner
bannerdefomac2

Per l’edizione 2018 sono state apportate diverse modifiche. L’impianto di illuminazione è stato rivisto con l’inserimento dell’alba e del tramonto prima della notte e del giorno. Inoltre è stata realizzata la falegnameria. Infine c’è un nuovo meccanismo, ovvero la donna che stende i panni e che i visitatori potranno divertirsi a individuare. Nella sala, poi, sono presenti dei piccoli presepi e una rappresentazione palestinese.

Commenta Ballesio: “ Le natività sono state donate da persone in visita sul posto. Mentre le statue e gli elementi palestinesi sono stati omaggiati da un benefattore”. Sono ancora aperte le iscrizioni al concorso “Un presepe, tanti presepi”.

Le premiazioni si terranno al 6 gennaio 2019. Le offerte raccolte saranno destinate a un progetto di adozione a distanza e alle scuole dell’infanzia parrocchiali. La rappresentazione è inserita nel circuito di “Presepinsieme”. Infine l’Avis è già proiettata verso l’anno nuovo. Conclude Ballesio: “ Nel 2019 festeggeremo cinquant’anni d’attività. L’anniversario si terrà a fine giugno”.

Revolution Slider ERRORE: Slider with alias librofiori not found.
Maybe you mean: 'quadr' or 'lampo' or 'slider8' or 'ON' or 'ondx' or 'slider11'

ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here