CANAVESE – Oggi pomeriggio, lunedì 3 dicembre, a Torino durante l’assemblea dell’Agenzia della Mobilità piemontese, presieduta dall’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco, alcuni sindaci e amministratori hanno protestato, indossando la fascia tricolore, per la situazione critica della ferrovia Canavesana; sono intervenuti i sindaci di Volpiano (De Zuanne) e Bosconero (Forneris), il vicesindaco di San Benigno Canavese (Culasso) e gli assessori di Chieri (Gaspardo Moro), Trofarello (Miletto) e Settimo Torinese (Bisacca)

[rev_slider alias=”paonessa”]

“I ritardi del servizio – hanno denunciato – sono insostenibili per i viaggiatori, con treni fermi per 57 minuti e passeggeri praticamente sequestrati dentro ai vagoni, e passaggi a livello chiusi per 27 minuti, con estremi disagi per il traffico e rischi per la salute dei cittadini, ad esempio per l’impossibilità di circolare con la necessaria tempestività da parte dei mezzi di soccorso”.

[su_slider source=”media: 162328,150947″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

L’assessore Balocco ha sottolineato come la problematica sia soprattutto legata alla documentazione non ancora consegnata dalla società di gestione Gtt alla Ansf (agenzia nazionale per la sicurezza nelle ferrovie) e ha ribadito la disponibilità dell’agenzia della Mobilità piemontese a fornire un supporto relativamente a questo aspetto, in vista della prossima riunione di metà dicembre.

[rev_slider alias=”librofiori”]

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here